Isyba prospettive difficili per la nautica

Il problema del credito investe quasi tutta la piccola e media industria e molte aziende commerciali italiane.

Arendere più pesante il clima e a bloccare ancora di più un mercato internofermo da quasi un anno, è stata la "dichiarazione di guerra" al leasingnautico italiano, e a quello francese, proclamata a Genova dagli esponentidell’Agenzia delle Entrate, che vorrebbero contestare presso la  Commissione Europea il mancato svolgimento dicontrolli transalpini sull’effettiva permanenza forfettaria in acqueextraterritoriali.

Leconseguenze? Produzione e vendite ridotte, licenziamenti, blocco degli acquistie crollo delle azioni. Una situazione negativa generalizzata che coinvolge tutta la cantieristicaeuropea, costretta a rivedere al ribasso i propri obiettivi. Sicuramentesarà più conveniente tornare al "mercato dell’usato", o valutare unavacanza in "Charter"!


Fonte Isyba

Share