Bruni ad un passo dal primo

SailBiz ha incontrato nei giorni scorsi Francesco Bruni, detto Checco, atleta poliedrico e che, forse non tutti sanno, è attualmente leader della classifica del circuito World Match Racing Tour, il primo circuito professionistico dal ricco montepremi. Francesco racconta i segreti economici amministrativi di una campagna di alto livello e svela le sue doti di manager prima che di velista. E’ un piacere avere un velista di questo livello tutto italiano, anzi siciliano, ma è altresì un peccato sapere che non sarà presente in Coppa America. Sogni e obiettivi ora sono orientati per Azzurra e soprattutto a centrare il primo premio del WMRT.

SB: Francesco, sei tra i velisti più completi non solo a livello italiano; la campagna olimpica in Star lo dimostra…vuoi diventare il Cayard italiano?
FB: Grazie per il complimento e per il paragone, ma a me piace semplicemente mettermi alla prova in diverse discipline e cerco di farlo al meglio.

SB: Quali obiettivi ti sei posto quando hai deciso di entrare nel circuito WMRT?
FB: Lo faccio perchè mi diverte molto ed imparo tantissimo, se arriveranno dei risultati importanti tanto meglio. Oggi chiaramente siamo ad un passo da un risultato incredibile e faremo di tutto per ottenerlo

SB: Una stagione di match race ad alto livello quale budget “ideale” dovrebbe avere?
FB: Ci vorrebbe uno sponsor che copra almeno le spese logistiche, direi che tra i 50.000 ed i 70.000 euro annui sono sufficenti per coprire il grosso del budget.

SB: Quante e quali sono le tappe fondamentali per essere ai vertici della ranking list?
FB: Bisogna iniziare con i match race meno importani, gradi 3, poi 2 ecc. Ma è altrettanto importante iniziare con un buon allenatore che conosce il match race

SB: Quale è la voce di costo più significativa in una stagione match race?
FB: I viaggi

SB: Quanto del budget da te previsto per il 2011 è coperto daglivsponsor e quanto da un impegno personale?
FB: Nel 2010 siamo stati fortunati ad essere seguiti da Azzurra ed Armani, nel 2011 purtroppo non abbiamo avuto la stessa fortuna, quindi stiamo facendo molto con le nostre forze

SB: Sfrutterai l’esperienza che stai facendo nel WMRT con Azzurra?
FB: Sicuramente si

SB: Secondo te a Cascais vedremo veramente match race con i catamarani? Ci sarai?
FB: Non sarò a Cascais, non credo che si vedranno dei match race con i catamarani, ma credo si vedranno spettacoli di altro tipo

SB: L’oceano  farà mai parte del tuo curriculum?
FB: Lo spero, ma non a breve

SB: In bocca al lupo per il WMRT
FB: Crepi il lupo!

Share