CMC lancia al METS il nuovo sistema integrato SE

Per il terzo anno consecutivo CMC Marine sarà presente al Mets ad esporre nel Padiglione SuperYacht, per ribadire ancora una volta la sua forte presenza e l’attenzione verso il mercato dei megayacht. La società sarà presente al Mets 2013 con un’anteprima del suo ultimo prodotto dedicato alle navi di lunghezza superiore ai 20 metri: il nuovo sistema integrato SE che riunisce sotto un unico pacchetto tutte le prestazioni dei prodotti più innovativi dell’azienda.

Totalmente flessibile e aperto all’innovazione, il Sistema Integrato SE  è la risposta perfetta ad un mercato in costante evoluzione, in cui le navi stanno diventando sempre più grandi e ancora più tecnologiche. Sempre aggiornati sulla tendenza del nuovo mercato, CMC Marine ha ampliato la sua gamma di prodotti, lo sviluppo di uno stato del sistema dell’arte che può essere facilmente installato su yacht più piccoli così come su superyacht di oltre 24 metri. La grande flessibilità del sistema lo rende adatto per yacht da 20 a oltre 60 metri di lunghezza.

Il nuovo Sistema Integrato SE è quindi nato dall’integrazione tra tre migliori prodotti di CMC Marine, due dei quali coperti da brevetto: il SE Stabilis Electra (brevetto europeo n 2.172.394.) – pinna stabilizzatrice elettrica – con la DE Dualis Electra serie di propulsori elettrici, unitamente alla DIA-LOG (brevetto n. TO2012A000472), il sistema di controllo avanzato.

Una delle caratteristiche principali del sistema è la possibilità di modularlo, permettendo così una maggiore flessibilità nella elaborazione di un’offerta ‘personalizzata‘, su misura a richiesta del cliente. Per ognuno dei singoli componenti del Sistema Integrato è poi possibile individuare, entro l’intera gamma di prodotti, la soluzione migliore che può garantire al meglio le prestazioni richieste, senza il rischio di compromettere, n le dimensioni, né la potenza.

La nuova configurazione elettronica rende possibile integrare la stazioni di controllo della pinna stabilizzante e del propulsore in un unico pannello di controllo touch screen, con la conseguente forte riduzione della ferramenta di bordo, che consente quindi un migliore spostamento dell’apparecchiatura: un notevole vantaggio per navi minore ai 100’ piedi.

Prince Shark, il 49 metri del cantiere Rossinavi, Benetti Classic Supreme 132′, Columbus Sport Hybrid 40: questi sono solo alcuni dei recenti superyacht che sono stati dotati del sistema di stabilizzazione di CMC Marine, un chiaro segno di un mercato che sta crescendo non solo per ciò che riguarda le quote di mercato e la quantità di volumi, ma anche nella dimensione delle navi.

 

Share