Tita Banti Tokyo 2020

Continua il periodo “magico” di Ruggero e Caterina

Ruggero Tita, Caterina Banti e Gabriele Bruni sono i Velisti dell’Anno TAG Heuer 2022!

Dopo le Olimpiadi di Tokyo, dopo l’esordio 2022 in Coppa del Mondo al Trofeo Princesa Sofia, la vittoria a Hyeres, continua il momento d’oro della coppia d’oro

Nel corso della Serata dei Campioni del Velista dell’Anno TAG Heuer 2022 sono stati svelati tutti i vincitori del premio più prestigioso della vela italiana. Ai campioni olimpici Tita-Banti e al loro coach Gabriele “Ganga” Bruni il titolo. Gli altri vincitori di categoria: Azzurra (Velista dell’Anno Epic), Francesco Sena (Most Voted), Circolo della Vela Sicilia (Yacht Club by Seably), Alex Demurtas (Young), Northern Light Composites (Designer by SKS), Owner (Gennaro Coretti)

Il 12 maggio è andato in scena l’atto conclusivo del Velista dell’Anno TAG Heuer 2022, il premio più prestigioso della vela italiana, assegnato dal Giornale della Vela fin dal 1991.

Ruggero Tita e Caterina Banti

Foto: Sailing Energy/World Sailing

Si è svolta nelle cornici dello showroom Signature Kitchen Suite e dell’Hotel Manin la Serata dei Campioni. A condurre la serata, davanti a un parterre di ospiti tra cui era presente anche il Presidente della Federazione Italiana Vela, Francesco Ettorre, è stato il giornalista sportivo Mino Taveri.

Ruggero Tita, Gabriele Bruni, Caterina Marianna Banti

Ruggero Tita, Gabriele Bruni, Caterina Marianna Banti. Foto: Facebook Gabriele Bruni

Ruggero Tita, Caterina Banti,
Ganga Bruni Velisti dell’Anno 2022

 

La Giuria di qualità del Giornale della Vela ha emesso i suoi verdetti, sono Ruggero Tita e Caterina Banti, assieme al loro coach Gabriele “Ganga” Bruni, i vincitori del Velista dell’Anno TAG Heuer, alla luce della vittoria dell’oro olimpico (a bordo del catamarano misto Nacra 17). Un oro che alla vela italiana mancava da Sydney 2000.

Gli altri premiati del Velista dell’Anno

Nella categoria Yacht Club by Seably il premio è andato al Circolo Della Vela Sicilia, come riconoscimento per l’attività di supporto di Luna Rossa nella sfida alla 36ma America’s Cup e per quella di promozione della vela tra i giovani.

Nella categoria Young la Giuria ha premiato Alex De Murtas, per la vittoria al Meeting del Garda Optimist, una delle regate più affollate del mondo, e per il bronzo al Campionato Mondiale.

Nella categoria Designer by SKS il riconoscimento è andato ai giovani progettisti della startup innovativa Northern Light Composites, per essersi distinti nella progettazione e costruzione di una barca da regata performante e riciclabile come l’Eco Racer.

Nella categoria Owner invece la scelta è caduta su Gennaro Coretti, nome storico della nautica italiana con la sua Adria Ship, l’azienda di famiglia che ha compiuto 25 anni, e che ha portato in Italia tra gli altri i marchi Bali, Nautitech ed Elan. Ha venduto più di 1.000 barche e ha contribuito a far crescere la vela in Italia.

Durante la Serata dei Campioni è stato premiato anche il Most Voted, ovvero il candidato tra i 100 iniziali che ha raccolto più voti sul web, lo Youtuber Francesco Sena, che ha totalizzato ben 3094 preferenze. Amante della vela “estrema” e della pesca, sul web buca sempre lo schermo con la sua capacità di raccontare le avventure che vive in mare. Per questo è seguitissimo ed è un grande testimonial per la vela.

 

Un momento speciale è stato invece quello della consegna del Velista dell’Anno Epic, un tributo alla carriera che il Giornale della Vela ha voluto assegnare ad Azzurra, la prima sfida italiana alla Coppa America, che nel 2022 compie i 40 anni dal primo varo. In rappresentanza di Azzurra, erano presenti alla serata Riccardo Bonadeo, Mauro Pelaschier, Nico Reggio, Niky Mosca, Chicco Isenburg