Dalle Marche all’assalto di Porto Cervo

A Porto Cervo un mondiale che si presenta come un’edizione di Louis Vuitton Cup: le prove generali per la tappa de La Maddalena delle World Series? Sicuramente dal punto di vista tecnico si. 30 le imbarcazioni presso lo Yacht Club Costa Smeralda pronte al via, in rappresentanza di 8 nazioni: Inghilterra, Germania, Francia, Principato di Monaco, Stati Uniti, Australia, Repubblica Ceca e naturalmente Italia.

Una buona parte del gotha della vela mondiale sarà di scena da domani nelle acque della Costa Smeralda per uno degli eventi più attesi della stagione. All’appuntamento non poteva di certo mancare Uka Uka Racing (Club Vela Porto Civitanova) degli armatori civitanovesi Lorenzo Santini ed Alessio Marinelli con al timone un altro marchigiano, Armando Giulietti, ed alla tattica Lorenzo Bressani, fresco vincitore del Campionato Europeo Melges 24 lo scorso agosto proprio con Santini e Uka Uka Racing.
Uka Uka Racing Melges 32 è stato uno dei protagonisti della stagione nell’ Audi Melges 32 Sailing Series aggiudicandosi l’evento iniziale di Malcesine e concludendo secondo in quello di Cagliari a metà luglio.

Difficile fare pronostici, tanti gli avversari in una flotta davvero molto omogenea. Tra i favoriti della vigilia ci sono sicuramente gli americani di Bliksem con la medaglia d’oro classe 470 ai Giochi Olimpici Pechino 2008 Natan Willmot (AUS), Calvi Network di Carlo Alberini con alla tattica Gabriele Benussi (ITA), vincitore del circuito 2009, Team 93 di Claudio Recchi con Jonathan McKee (USA), Mascalzone Latino di Vincenzo Onorato con il ‘solito’ Adrian Stead (GBR), Matrix di Luigi Melegari che per l’occasione chiama al suo fianco Ray Davies (NZL), recente vincitore del Circuito Audi MedCup TP 52 con Emirates Team New Zealand, Opus One con Kevin Harrapp (NZL), Joe Fly di Giovanni Maspero con Francesco Bruni (ITA), Bagua di Andrea Cecchetti con Vasco Vascotto (ITA), Brontolo di Filippo Pacinotti con Freddy Loof (SWE), questo per citarne alcuni.

Sicuramente le acque della Costa Smeralda sono care al duo di Uka Uka Santini – Bressani visto che proprio qui, nel 2008, si sono aggiudicati il Campionato del Mondo Melges 24.

“Ho un buon feeling con queste acque – commenta il tattico Lorenzo Bressani – e anche uno dei ricordi più belli della mia carriera velica. Ma non sono solito guardarmi indietro…qui è un’altra storia, una partita nuova dove ritengo abbiamo buone chance per dire la nostra, ma siamo in buona compagnia. Ci siamo preparati bene, abbiamo un paio di vele nuove, insomma posso dire che siamo pronti. Personalmente non vedo l’ora di cominciare.”

“Siamo all’appuntamento più importante della stagione – dice l’armatore Lorenzo Santini – e vedo tutto l’equipaggio molto concentrato e carico al punto giusto. Una flotta quando mai numerosa e competitiva. Un favorito? Non saprei proprio, almeno 8 i team che a mio avviso possono puntare in alto.”

“Sono partito da timoniere – commenta sorridendo l’altro armatore, Alessio Marinelli – e ora sono a prua (ndr. aiuto all’albero). Diciamo che sono un polivalente. “

A proposito della regata di prova di oggi Marinelli prosegue dicendo: “Sicuramente posso dire che le sensazioni sono buone. Dopo una partenza non proprio delle migliori siamo usciti bene e ci siamo portati tra i primissimi. Rufo (ndr. Lorenzo Bressani, tattico) ha fatto un ottimo lavoro, e l’equipaggio ha portato la barca molto bene. Velocità direi che non ci manca.  I ragazzi  hanno dimostrato grande carattere e questo è, a mio avviso, uno degli ingredienti fondamentali per poter far bene. “

Da domani quindi si fa sul serio. Un totale di 10 prove per un massimo di 3 regate al giorno. Con lo svolgimento della sesta prova sarà possibile scartare il risultato peggiore.

Primo segnale di avviso oggi alle ore 12.00.

 

L’equipaggio del Melges 32 Uka Uka Racing, oltre agli armatori Alessio Marinelli e Lorenzo Santini è composto da: Armando Giulietti, timoniere, Lorenzo Bressani, tattico, Hugo Rocha (POR), il campione olimpico portoghese, alla randa , Nello Pavone alle scotte, Vittorio Rocchelli alle drizze e Paolo Mangialardo a prua. Coach del team Gabriele Olivo, unico italiano nella Volvo Ocean Race 2008-’09.

 

Uka Uka Racing è supportato da: Helly Hansen, Ares Italia, HS Marine, Punto Snai, Serafini Yacht & Braid, Battistelli & Assistudio, Lomek, Giuseppe Morresi, Meridiana, Officine Meccaniche Romagnoli, MC Impianti, Euromarche, Arteficium, Olicor e Scalalaggio Anconetani.

Share