E’ il momento di Marsiglia per i MOD70

Continuano a soffiare venti di debole intensità a largo delle coste portoghesi, tanto che il Comitato di Regata del MOD70 European Tour, ha dovuto far slittare la partenza dei trimarani in gara alle ore 14.00 di oggi giovedì 20 settembre. Musandam Oman Sail e gli altri 4 MOD70 sono dunque partiti oggi da Cascais, sulla foce del fiume Tangus, con una leggera brezza di 6 nodi da sud-ovest per la quarta e penultima tappa del circuito che li porterà a Marsiglia, in Francia, dopo 1071 miglia. Le previsioni meteo non sono favorevoli per la flotta in regata, il vento soffierà con poca intensità o sarà totalmente assente durante la maggior parte del percorso ed è probabile che gli scafi arriveranno a destinazione con un giorno di ritardo rispetto a quanto previsto, ovvero il 24 settembre.

Il Portogallo ha quindi deluso le aspettative degli equipaggi che si preparavano a fare i conti con i venti portanti tipici della zona. La flotta infatti si è confrontata con venti debolissimi fin dal suo arrivo nella penisola iberica, il percorso della Round Portugal Race, terza tappa offshore del circuito, era stata infatti ridotta a 222 miglia. La pazienza e l’abilità degli equipaggi verranno dunque messe a dura prova ancora una volta, in quella che è probabilmente la tappa decisiva del circuito. A contendersi la vittoria ci sono Foncia, vincitore della Round Portugal Race e Spindrift racing, mentre per il terzo posto si stanno dando battaglia Groupe Edmond de Rothschild, Musandam Oman Sail e Race for The Water.

“Con queste condizioni meteo sarà tutto un gioco di tattica” ha spiegato Brian Thompson, timoniere di Musandam Oman Sail. “Il rischio è di rimanere intrappolati in buchi di vento e perdere il controllo sul resto della flotta. Sarà una tappa molto faticosa perché con questi venti leggeri siamo costretti a numerosi cambi di vele, inoltre, con il caldo, le insolazioni e la disidratazione sono dietro l’angolo. Credo che sarà ci saranno continui cambi al vertice durante la tappa, il trucco sarà quello di mantenere la calma e la concentrazione il più possibile.”

La flotta, lasciata Cascais, farà rotta a sud costeggiando il Portogallo, passato Capo St Vincent, attraverserà lo stretto di Gibilterra per entrare nel Mediterraneo. I MOD70 faranno quindi rotta sulle isole Baleari, per poi tagliare la linea di arrivo, a Marsiglia, dopo aver attraversato il Golfo del Leone.
 
I MOD70 sono attesi a Marsiglia tra il 23 e il 24 settembre, il 28 e il 29 settembre si svolgeranno le Marseille City Race in concomitanza con la sesta tappa dell’Alpari World Mact Racing Tour. Il 30 settembre partirà l’ultima tappa del circuito che porterà i trimarani a Genova dove verrà decretato il vincitore del MOD70 European Tour 2012.

Share