I giovani Aniene al 2KTeamRacing di Istanbul

Ritorna in acqua il giovane team Aniene della specialità 2K Team Racing  con un coppia di capitani di eccezione con Giulia Conti e Luca Tubaro, soci del noto circolo capitolino che ha attivato in pochi anni squadre giovani e dinamiche in molte specialità. La Conti, reduce da una splendida medaglia di bronzo ai mondiali di 49er a Santander con i colori giallocelesti, sembra molto motivata dal Team Racing e dalle regate di flotta monotipo che l’hanno vista vincente recentemente nella 5ª tappa del Circuito Nazionale Este24. Con alti e bassi , tra il trionfo all’ Invitational 2K Team Racing a Porto Cervo e una deludente tappa a Cala Galera, nel prossimo week end, l’evento velico internazionale di 2K riprende in Turchia, ad Istanbul, ospitato dal meraviglioso Istanbul Sailing Club, dove a contendersi la vittoria si sfideranno prestigiosi yatch club europei e team asiatici quali: Royal Thames Yatch Club, Middle east Technical Univeristy Team, Istanbul Saling Club, Bayerischer Yatch Club, Penningmeester Dmtra ed il Team Torquoise.  

Il Team dell’Aniene composto da due squadre miste con i capitani Giulia Conti, che sostituisce Cristiana Monina e Luca Tubaro, avrà a bordo Alessandra Petri, Giulio Boffo, Elena Orioli, Domenico Zuccaro, Alessandra Angelini e Lisa Lardani.

“Il team racing è una formula avvincente e molto divertente – dichiara Alessandro Maria Rinaldi, delegato del Circolo Canottieri Aniene –  che negli ultimi tempi sta prendendo piede in Europa e quest’anno si è affacciato anche in Italia;  noi del Circolo Aniene non ci tiriamo indietro e non ci siamo lasciati  sfuggire questa specialità che assomiglia più ad una battaglia navale con compagni di squadra che creano situazioni di grande challenge, piuttosto che ad una corsa solitaria verso il traguardo finale. Siamo ancora un team con 2 squadre molto giovani e abbiamo bisogno di fare ancora molta esperienza nel team Racing, ma la grinta e la motivazione è il pane quotidiano del nostro sodalizio sportivo ed i ragazzi sembrano molto affamati !”

Share