Il pensiero di Russell Coutts sull’emirato

  Se il Deed of Gift consente agli svizzeri la metà del mondo per esercitare la loro scelta, perché hanno chiesto di disputare la Coppa America in un Emirato sconosciuto nel Golfo Arabo con nessuna tradizione di vela? Ras al-Khaimah come località per la prossima Coppa America manca di ogni elemento necessario per il successo dell’America’s Cup, quali: mancanza di sicurezza, infrastrutture e vento sufficiente.
È una selezione egoista e fatta a proprio servizio dagli svizzeri, e la comunità velica internazionale merita una spiegazione.
DICHIARAZIONI DALLA LETTERA DEL COMMODORO MARCUS YOUNG, GOLDEN GATE YACHT CLUB, AL VICE-COMMODORO FRED MEYER, SOCIETE NAUTIQUE
DE GENEVE
Dalle nostre lettere del 20 maggio 2009, 23 maggio 2009, 19 giugno 2009, 8 luglio 2009 e 28 luglio 2009, il GGYC ha notificato alla SNG le sue obiezioni sulla scelta di una località nell’emisfero Nord ben prima dell’annuncio da parte della SNG (avvenuto lo scorso 6 agosto) di Ras al-Khaimah negli Emirati Arabi, quale sede proposta per la prossima Coppa America.
Il 6 agosto 2009, immediatamente dopo l’annuncio di Ras al-Khaimah , noi abbiamo scritto ancora rilevando le nostre obiezioni.
La nostra coerente posizione è che, secondo le disposizioni della Corte espresse il 7 aprile 2009 (“Order and Judgment”), la SNG non può scegliere alcuna località tranne Valencia nell’emisfero Nord senza il consenso del GGYC.

Share