Il Polo Nautico di Roma prende forma

Dal 17 marzo scorso è in costruzione il Porto della Concordia a Fiumicino , da parte del Gruppo Acqua Marcia dell’ing. Francesco Caltagirone Bellavista , terminato in questi giorni la diga di sopraflutto (Molo Traiano) di 850 metri di lunghezza mentre i lavori della diga del Molo Claudio sono ancora in corso. Il nuovo approdo laziale sarà il porto turistico più grande del Mediterraneo. Grazie ad un investimento di 400 milioni di euro interamente privato verranno realizzati 1.445 posti barca, 10.000 mq di cantiere nautico per imbarcazioni sino a 100 metri con darsena di 80 posti barca, 2 yacht clubs, albergo, spa e centro congressi, torre di controllo, chiesa, edifici ad uso direzionale, commerciale e residenziale, 80.000 mq di aree verdi. Inoltre il Porto della Concordia ospiterà lo Sportello Unico del Mare che la Provincia di Roma intende attivare al servizio delle imprese nautiche e cantieristiche.
Nelle scorse settimane è stato anche approvato l’ampliamento del Porto di Ostia che incrementerà la sua ricettività di 600 posti barca in un bacino esterno a quello attuale per un investimento di 80 milioni di euro, mentre è di grande attualità la questione che vuole il ricollocamento di tutti i cantieri nautici, che oggi si trovano lungo la foce del Tevere, nella zona demaniale alle spalle del Porto della Concordia.
Quando questo  tutte le costruzioni saranno completate ci Roma avrà  un polo nautico che per numeri di posti barca, qualità dei servizi offerti ed imprese nautiche, non avrà rivali su tutto il territorio nazionale.
Share