Intervista all’AD di ExpoBlu – prima parte

SailBiz a due mesi dall’inizio del Big Blu, primo appuntamento della nautica italiana nel 2010, ha rivolto alcune domande ad Antonio Bruzzone, amministratore delegato di ExpoBlu.
SB – Quale presentazione per la prossima edizione del Big Blu? Confronti con la scorsa edizione?
AB – Innanzitutto mi faccia dire che il successo di Big Blu, con oltre 130mila visitatori, entusiasma anche noi, talmente tanto che abbiamo deciso di diventare, come Fiera Roma, protagonisti in pieno della manifestazione: oggi infatti la società che organizza Big Blu, Expoblu Srl, è interamente a capitale Fiera Roma.
Per quanto riguarda la rassegna la fondamentale novità sarà la durata: come molti cantieri ed operatori del settore ci richiedevano, Big Blu avrà una durata consona alla qualità e quantità dei suoi espositori e visitatori, nove giorni, dal 20 al 28 febbraio, con un doppio week end a disposizione.

SB – Come vi ponete nello scenario internazionale rispetto ad altri Saloni Nautici?
AB – Dal 2007, il Big Blu Roma Sea Expo  ha saputo conquistare il proprio spazio confermandosi una vetrina eccezionale grazie alla varietà dell’offerta.
Il salone di Roma desta sempre più la curiosità degli operatori del settore e oggi è divenuto il secondo salone in Italia mentre Genova rimane l’indiscutibile salone di riferimento per il mercato Italiano e mondiale.
Big Blu esprime il suo potenziale sull’esposizione a terra grazie al quartiere fieristico di Fiera Roma, dotato delle più moderne tecnologie, in attesa di poter offrire anche la possibilità di esporre barche in acqua.
Per ora abbiamo dimostrato la nostra completezza soprattutto sulle imbarcazioni medio piccole con un’area espositiva che oggi rappresenta un evento di primissimo livello ed attorno al quale si sta registrando un crescente entusiasmo.
Per il 2010 si prevede una presenza ancor più consistente vista la durata estesa dell’evento rispetto alle edizioni precedenti e l’affermazione di Big Blu a livello nazionale.

SB – Quale supporto nell’organizzazione da parte delle Istituzioni?
AB – Big Blu Roma Sea Expo è organizzato dalla Expo Blu Srl, società interamente controllata da Fiera Roma Srl, sotto il patrocinio della Regione Lazio, il Comune di Roma e la Provincia di Roma.
I nostri parter tecnici sono la Federazione Italiana Vela, Assonautica, Assomarinas e la Lega Navale Italiana.
 
SB – Al Salone di Genova la crisi si è toccata con mano anche nella nautica, soprattutto la nautica dei grandi. Il Vostro target ne ha risentito?
AB – La produzione nautica italiana è la prima in Europa e seconda al mondo dopo gli Stati Uniti ma non è così per la piccola e media nautica che mostrano da tempo segnali di sofferenza.
La maggior parte dei nostri cantieri appartengono al settore della piccola e media nautica ed è ovvio che hanno risentito della crisi.
Per questo motivo la politica commerciale di Fiera Roma è stata quella di andare incontro alle loro difficoltà con uno sforzo notevole.
Abbiamo prolungato la durata della manifestazione da 5 a 9 giorni con  l’opportunità di sfruttare due week end ma lasciando inalterati i costi di partecipazione.

Share