La Maddalena un evento eccezionale

I più conosciuti e più importanti velisti del mondo arriveranno in Italia alla fine di maggio: teatro delle gare sarà la Sardegna, che si sta preparando per ospitare i 10 team più forti per disputare il Louis Vuitton Trophy La Maddalena, in programma dal 22 maggio al 6 giugno. Saranno ben tre i team italiani in gara: Mascalzone Latino Audi Team, team ospitante, Azzurra e Luna Rossa. Tutti si daranno battaglia l’uno contro l’altro nelle meravigliose acque dell’Arcipelago maddalenino a partire dal Defender della Coppa America, BMW ORACLE Racing, ed il sempre super favorito Emirates Team New
Zealand.
In occasione della manifestazione si è sviluppato un formato di regata innovativo, che consentirà a tutti i team grandi opportunità di avanzare alla fase successiva, e i team che si comportano bene saranno premiati con ulteriori opportunità.
All’inizio della competizione, ogni team regaterà contro tutti gli altri una volta in un solo round robin. Gli otto team meglio piazzati avanzeranno alla fase successiva e le posizioni conquistate nel round robin saranno utilizzate nelle fasi successive. Un buon piazzamento nel round robin tornerà quindi utile più avanti.
“È molto importante che ogni team si scontri contro gli altri almeno una volta”, dice Peter “Luigi” Reggio, il Principal Race Officer della regata. “I team vogliono quest’opportunità”. Nella fase intermedia della competizione, i team meglio piazzati saranno accoppiati contro quelli con il piazzamento peggiore – che rappresenta un vantaggio per chi ha regatato bene all’inizio – e i team vincenti avanzeranno alle semifinali e quindi alle finali.
“Se i team meglio piazzati nella prima fase (il round robin) perderanno nella fase intermedia, avranno a disposizione una seconda opportunità per rientrare in gara. All’opposto, se un team che aveva un brutto piazzamento inizia a vincere, continuerà a gareggiare. È un formato di regata interessante ed equo”.

I team regateranno a bordo di quattro barche uguali di Classe Coppa America fornite dall’organizzazione:
ITA 90, ITA 99, USA 87 e USA 98. Le barche sono arrivate a La Maddalena e saranno messe a punto in questi giorni per la regata.
Anche il team che sta organizzando la logistica sta già lavorando a La Maddalena per preparare l’accoglienza ai 10 team, ai loro amici, alle famiglie, ai partner e agli sponsor, oltre che ai tifosi di vela che arriveranno da tutto il mondo.

La Maddalena è una piccola città (con una popolazione di circa 12mila persone) su un’isola che porta il suo stesso nome; si trova appena un miglio nautico a nord-est della Sardegna ed offre uno dei paesaggi più incantevoli del Mediterraneo per regatare.

Il villaggio della regata sarà ad un chilometro ad est rispetto al centro della città, in prossimità dell’angolo sudest
dell’isola.

I 10 team che gareggeranno al Louis Vuitton Trophy La Maddalena rappresentano otto nazioni:
• Aleph, FRA, skipper Bertrand Pacé
• All4One, FRA/GER, skipper Jochen Schumann
• Artemis, SWE, skipper Paul Cayard
• Azzurra, ITA, skipper Francesco Bruni
• BMW ORACLE Racing, USA, skipper James Spithill
• Emirates Team New Zealand, NZL, skipper Dean Barker
• Luna Rossa, ITA, skipper Ed Baird
• Mascalzone Latino Audi Team, ITA, skipper Gavin Brady
• Synergy, RUS, skipper Karol Jablonski
• TEAMORIGIN, GBR, skipper Ben Ainslie
L’inizio del round robin è fissato il 22 maggio, mentre i team inizieranno gli allenamenti il 18 maggio.

Share