La nuova VOR 2011-2012

  La rotta e le date della Volvo Ocean Race 2011-12 sono state annunciate ufficialmente oggi. Questa edizione avrà un formato e un programma tutti nuovi nelle città sedi di tappa, incluse Alicante da dove partirà e Galway dove si concluderà la regata. Per la prima volta nella sua storia, inoltre, la Volvo Ocean Race si chiuderà con una prova In-Port.  E, isole icona della storia della navigazione, faranno la loro apparizione nella nuova rotta anche le Azzorre nell’oceano Atlantico, Fernando de Noronha al largo della costa brasiliana e lo scoglio del Fastnet, al limite meridionale dell’Irlanda.

Il nuovo calendario prevede un lungo fine settimana ricco di azione in ognuno dei porti sede di tappa. “Quando abbiamo  cambiato il programma” ha affermato Knut Frostad, CEO della Volvo Ocean Race “avevamo due obiettivi. In primo luogo abbiamo ridotto la permanenza dei team a terra e il tempo a disposizione fra la regata In-Port e la partenza della Tappa. Tradizionalmente gli equipaggi cambiavano l’assetto della barca da “oceanico” a “costiero” e viceversa per la partenza. Avvicinando nel tempo i due eventi, abbiamo cercato di ridurre i costi per i team e i loro sponsor. In effetti, abbiamo anche guadagnato del tempo che potrà essere impiegato dai responsabili a terra per  lavorare sulle barche, mentre i velisti avranno più giorni di riposo.

“In secondo luogo il pubblico locale potrà godere dello spettacolo della Volvo Ocean Race in acqua, durante un lungo weekend di regate e di azione. Ci auguriamo che dando la possibilità di vivere da vicino l’emozione della vela aumenteremo nella gente anche la coscienza e la passione per il nostro sport.”

Le regate Pro-Am saranno il primo evento del fine settimana: il pubblico e gli ospiti potranno immergersi sia nello spettacolo delle barche potenti che nell’azione a terra. Queste prove non daranno punti ai fini della classifica overall.

Il secondo giorno i team della Volvo Ocean Race si daranno battaglia in due regate In-Port, che contribuiranno alla classifica generale. La lunghezza ridotta e la vicinanza ai porti e  alle spiagge delle prove In-Port permetteranno al pubblico di essere coinvolto da vicino nella competizione, che certo sarà molto combattuta perché tutti i team vorranno  guadagnare punti importanti.

L’atto finale del lungo fine settimana sarà la  partenza della Tappa, quando i velisti saluteranno la località che li ha ospitati e daranno inizio alla battaglia verso la destinazione successiva.

Anche i porti di partenza e di arrivo saranno protagonisti di grandi novità: Alicante ospiterà un’intera settimana di festeggiamenti fra il weekend delle regate In-Port e Pro-Am e la partenza della Tappa UNO verso Cape Town, in Sudafrica.

Galway sarà la prima città nella storia della regata ad essere il traguardo finale e a ospitare anche una regata inshore dopo l’arrivo della Tappa, in modo da dare ai team un’ulteriore possibilità di acquisire punti, ma anche per offrire all’entusiasta pubblico irlandese una spettacolare giornata di vela nella Galway Bay.

In questa edizione della regata non ci saranno scoring gate (passaggi obbligati del percorso che danno punti in classifica) e tuttavia la flotta dovrà doppiare alcune celeberrime isole nel corso della circumnavigazione del globo. Nella Tappa UNO sarà Fernando de Noronha, 200 miglia al largo della costa Brasilina a costituire la prima vera “boa” della regata.

A causa dei frequenti attacchi da parte di pirati nelle acque della Somalia, la flotta dovrà navigare fuori da una zona di esclusione, che verrà definita prima della regata, in modo da ridurre il rischio per gli  equipaggi.

Nella Tappa OTTO, dalla capitale portoghese Lisbona a Lorient in Francia, i team dovranno di nuovo tornare in oceano per doppiare l’arcipelago delle Azzorre prima di tornare a nordovest verso la costa francese, per un totale di 1.940 miglia di navigazione.

Il Fastnet Rock è l’ultimo, famoso, punto che i velisti dovranno passare prima dello sprint finale verso Galway sulla la costa occidentale dell’Irlanda.

In poco meno di nove mesi la regata visiterà otto porti sede di tappa, cinque continenti e quattro oceani e i potenti Volvo Open 70’ copriranno oltre 39,270 miglia intorno al pianeta.

Volvo Ocean Race 2011-12: il calendario

Evento
Porto di Partenza
Porto di Arrivo
Giorno
Data
Data arrivo prevista
MIglia
Pro-Am Race
Alicante
Sab
29-Ott-11

 

 

In-Port Race
Alicante
Dom
30-Ott-11

 

 

Tappa 1
Alicante
Cape Town
Sab
05-Nov-11
25-Nov-11
6500
Pro-Am Race
Cape Town
Ven
09-Dic-11

 

 

In-Port Race
Cape Town
Sab 
10-Dic-11

 

 

Tappa 2
Cape Town
Abu Dhabi
Dom
11-Dic-11
01-Gen-12
5430
Pro-Am Race
Abu Dhabi
Gio
12-Gen-12

 

 

In-Port Race
Abu Dhabi
Ven
13-Gen-12

 

 

Tappa 3
Abu Dhabi
Sanya
Sab
14-Gen-12
04-Feb-12
4600
Pro-Am Race
Sanya
Ven
17-Feb-12

 

 

In-Port Race
Sanya
Sab
18-Feb-12

 

 

Tappa 4
Sanya
Auckland
Dom
19-Feb-12
08-Mar-12
5220
Pro-Am Race
Auckland

 

Ven
16-Mar-12

 

 

In-Port Race
Auckland

 

Sab
17-Mar-12

 

 

Tappa 5
Auckland
Itajai
Dom
18-Mar-12
04-Apr-12
6705
Pro-Am Race
Itajai

 

Ven
20-Apr-12

 

 

In-Port Race
Itajai

 

Sab
21-Apr-12

 

 

Tappa 6
Itajai
Miami
Dom
22-Apr-12
06-Mag-12
4800
Pro-Am Race
Miami

 

Ven
18-Mag-12

 

 

In-Port Race
Miami

 

Sab
19-Mag-12

 

 

Tappa 7
Miami
Lisbona
Dom
20-Mag-12
31-Mag-12
3590
Pro-Am Race
Lisbona

 

Ven
08-Giu-12

 

 

In-Port Race
Lisbona

 

Sab
09- Giu -12

 

 

Tappa 8
Lisbona
Lorient
Dom
10- Giu -12
17-Giu-12
1940
Pro-Am Race
Lorient

 

Ven
29- Giu -12

 

 

In-Port Race
Lorient

 

Sab
30- Giu -12

 

 

Tappa 9
Lorient
Galway
Dom
01-Lug-12
03-Lug-12
485
Pro-Am Race
Galway

 

Ven
06- Lug -12

 

 

In-Port Race
Galway

 

Sab
07- Lug -12

 

 

Giorno riserva
Galway

 

Dom
08- Lug -12

 

 


Share