La simulazione di regate in tempo reale tramite videogioco

Gli eSport ora dispiegano le vele: alla scoperta di una nuova tendenza. La simulazione di regate in tempo reale tramite videogioco

Ogni volta che si parla di sport elettronici si è soliti pensare a quei videogiochi competitivi che hanno come protagonista il calcio. Giusto, ma gli sport elettronici ricomprendono tra le loro fila anche altre discipline sportive tra cui il basket e i motori. Da qualche anno a questa parte, poi, ci sarebbe anche la vela, pronta a spopolare all’interno dell’universo degli eSport. Nel suo caso però ci vorrà un po’ di tempo, perché non vanta certo lo stesso appeal che ha il calcio, in Italia seguitissimo. “Raccontarla” sottoforma di videogioco potrebbe però rivelarsi una mossa vincente, in grado di accelerare quel processo conoscitivo che intende abbracciare metaforicamente la più ampia platea di persone possibile. Vedremo. Ciò che importa è che gli sport elettronici ora dispiegano le vele!

Molto più di un successo sportivo

eSailingE dopo la terra e l’aria non poteva certo mancare l’acqua, nuovo elemento naturale degli sport elettronici di ultima generazione che vedono la vela quale protagonista. Grazie alla recente partnership tra MECS Italia e Federazione Italia Vela è nata la manifestazione denominata E-Sailing World Championship, che potrebbe essere definita come una simulazione di regate in tempo reale tramite videogioco che coinvolgerà più squadre. L’obiettivo dichiarato è quello di far conoscere al grande pubblico la vela, in una veste nuova, giovane, che saprà coinvolgere non solo i più giovani ma anche i più grandi. Poi ci sarebbero anche altri obiettivi, come riuscire a organizzare ogni anno un campionato che sia di altissimo livello. Insomma, dopo calcio e basket, anche questa disciplina avrà il suo posto di riguardo tra gli eSport, fenomeno in continua evoluzione che ha antiche radici. I primi eSport, come molti sanno, hanno avuto come protagonisti la console NES e Super Mario; oggi invece i protagonisti sono più moderni, o meglio, sono rivisitati in chiave moderna. Tra questi ci sarebbero passatempi evergreen come il Monopoly live. Chi ha provato a giocare al Monopoly live ha vissuto un’esperienza unica, perché da un lato ha riapprezzato dopo tanto tempo i meccanismi tipici di un grande classico da tavolo e contemporaneamente ha scoperto nuove dinamiche possibili solo grazie all’universo online. Precisato questo, è il momento di dire ancora qualcosa sugli sport elettronici che hanno a che fare con la vela.

L’influenza di Luna Rossa

L’approdo della vela italiana nell’universo degli esport è stato favorito anche dalle imprese di Luna Rossa, che nell’anno 2000 alle selezioni per l’America’s Cup vinse tutte e dieci le regate. Da quel momento in poi nel Belpaese si cominciò finalmente a parlare di vela e Luna Rossa si trasformò in un marchio made in Italy sinonimo di vittoria riconoscibilissimo sia in patria che all’estero. Passa il tempo ma i successi non vengono meno: 20 anni dopo, ecco il 7 a 1 contro Ineos Team Uk nel corso della Prada Cup, un vanto e un onore non solo per lo skipper Max Sirena ma anche per tutti noi.