Lo spettacolo del Fraglia Riva del Garda

Altra giornata di grande vela sull’Alto Garda. Grande spettacolo oggi sull’Alto lago di Garda per la terza giornata in programma dell’OLYMPIC GARDA – Eurolymp 2010 organizzata dalla Fraglia Vela Riva in collaborazione con Circolo Surf Torbole (RS:X) e Fraglia Vela Malcesine (Star). Altre quattro belle regate per le classi 470 e 49er, e tre per Laser, Star e RS:X. Il vento da sud ha iniziato a soffiare molto presto e tutte le partenze sono state date all’ora prestabilita. Oggi è stato inserito nella classifica provvisoria lo  scarto della prova peggiore, ma in linea di massima le classifiche restano immutate rispetto a ieri nelle posizioni da podio. La quarta prova per 470 e 49er ha avuto condizioni di vento forte fino oltre 20 nodi, mentre nelle precedenti c’è stato un vento medio sui 10-15 nodi. Sul Lago di Ledro si è proseguito con i voli del Match Race che sono ancora in svolgimento, nonostante alcuni temporali che hanno dato molte variazioni di vento.

Domani ultimo giorno di regate prima della medal race, prevista per domenica.

470 M
Classifica immutata per le prime tre posizioni, ma con un allungo da parte degli argentini Calabrese-De La Fuente, che ora sono al comando con 7 punti di vantaggio sugli italiani Zandonà (Roma, Marina Militare) – Zucchetti (Fiamme Gialle), protagonisti di una bella vittoria nell’ultima regata disputata con vento forte. Terzi sempre i giapponesi Harada-Yoshida, con un distacco di 10 punti sui Zandonà-Zucchetti. Bella rimonta per il portacolori della Fraglia Vela Riva Fabio Zeni, che con a prua Nicola Pitanti ora è quarto.

470 F
Le prime due giapponesi si sono scambiate il primo e secondo posto rispetto a ieri. Terze Conti-Micol (Marina Militare, che oggi hanno recuperato punti preziosi grazie a due vittorie, un sesto e un quarto. Attualmente sono a due punti dalle seconde e 6 dalle prime.

 

 

49er
Prosegue il dominio dei fratelli Sibello, primi con 8 punti di vantaggio sui portoghesi  Freitas-Andrade, che -come previsto- con lo scarto della partenza anticipata di ieri hanno fatto un balzo in avanti. Terzi gli altri portoghesi Lima-Costa.

LASER RADIAL
Sempre prima la messicana Elias Calles Tania, mentre la svizzera Brugger, nonostante un OCS (partenza anticipata) è passata al secondo posto ai danni della spagnola Reyes. Ha guadagnato qualche punto Emma Giuliari, ora prima delle italiane e ottava in classifica generale.

LASER STANDARD
Nettamente al comando lo spagnolo  Javier Hernandez (primo all’Eurolymp di Palma de Maiorca e terzo a Hyeres, entrambe tappe di Coppa del Mondo Grado 1 ISAF). Per lui oggi 2-3-1 i risultati parziali. Secondo con dieci punti di distacco il greco Bougiouris e terzo il polacco Porozynski. Primo degli italiani Giacomo Bottoli, quarto nella prima prova odierna, ma ritirato nell’ultima e settimo in generale.

STAR
Sempre primo l’americano Szabo, tallonato dal croato Lovrovic, secondo a tre punti. Sempre terzo il tedesco Babendererde a otto punti dal secondo e protagonista di una vittoria nella prima regata odierna. Giornata sì per l’altro equipaggio tedesco timonato da Alexander Scholonski, che dopo un settimo ha realizzato due secche vittorie nelle ultime due prove odierne. Primo degli italiani sempre Diego Negri (Fiamme Gialle) che con il nuovo prodiere Enrico Voltolini è decimo.

RS:X
Solo due le regate disputate negli RS:X. Classifica immutatata con lo svizzero Stauffacher sempre al comando e protagonista oggi di altri due primi. In regata con gli uomini anche la campionessa Alessandra Sensini, che ha scelto l’Eurolymp di Riva del Garda per riprendere ad allenarsi. “Questa regata mi è sembrata un’ottima occasione per fare un buon allenamento – ha dichiarato Alessandra -. Sono affezionata all’Alto Garda perchè nel 2006 ho vinto il Mondiale RS:X, evento che mi fece puntare a Pechino 2008 con determinazione. Dopo questa regata andrò al Campionato Europeo in Polonia, previsto a luglio”.

MATCH RACE
Anche se sono ancora in corso gli ultimi match per la fine del round robin, sembrano definitive le quattro timoniere che passano al turno successivo: l’australiana Spithill ha 7 vittorie su 9 match, a seguire la britannica Mary Rook (6 vittorie e una sconfitta e due match da disputare), l’altra inglese Katie Archer (6 vittorie e 3 sconfitte) e l’italiana Lorenza Mariani (5 vittorie e 3 sconfitte).

Share