Londra 2012 – Weymouth il campo olimpico

La località in cui si svolgeranno le regate della prossima Olimpiade si chiama Weymouth e la struttura che ospiterà le squadre è il risultato dello sforzo organizzativo del Weymouth e Portland National Sailing Academy, del Marina di Weymouth ed è posizionata nel sud dell’Inghilterra.

Pubblichiamo un’analisi della situazione organizzativa delle strutture che ospiteranno fra due anni la vela ai Giochi Olimpici, presente sul sito dell’evento.

La ristrutturazione ha avuto un avvio repentino partendo dalla riqualificazione dell’ex Naval Air Station di Portland, oggi conosciuta come Osprey Quay, dove sono presenti stabili residenziali, commerciali e gli uffici del marina. Il porto è esposto a ovest ed è uno dei migliori luoghi dove navigare in Inghilterra con strutture a terra per assistere alle regate.

Il posto ha già ospitato numerosi eventi internazionali come nel 2006 ISAF World Youth Championships che ha visto protagoniste oltre 60 nazioni.
I lavori di miglioramento delle strutture a Weymouth e Portland sono già completati a 720 giorni dall’inizio delle Olimpiadi: tra questi uno scalo permanente di circa 250 metri oltre a nuovi impianti di ormeggio e sollevamento.

Il progetto è stato completato nei termini sia dal punto di vista del budget che dei tempi con l’obiettivo di fornire gli impianti di livello assoluto sia per gli atleti che per la comunità locale con ben due anni di anticipo rispetto ai Giochi Olimpici

La vela è storicamente un evento durante i Giochi Olimpici senza biglietti di ingresso, anche dovuto alla lontananza della sede principale dei Giochi, ma gli organizzatori stanno lavorando su una nuova strategia di biglietteria che permetta agli spettatori di vivere l’esperienza olimpica su vari livelli.
Questa strategia prevederà delle zone a libero accesso con punti di osservazione sulla scogliera, zone a pagamento con TV, tracking della regata e commenti giornalistici e barche spettatori a pagamento.

 

La National Sailing Academy beneficierà di strutture migliroate che i Giochi lasceranno a disposizione della comunità locali e sportive, atte ad ospitare altri eventi internazionali o semplicemente a diventare sedi di preparazione olimpica a disposizione degli Yacht Club.

Le strutture sono state già testate dalla disciplina olimpica del windsurf con il Campionato del Mondo RS:X del 2009, con la prova di Coppa del Mondo di qualche settimana fa e prima dei Giochi con il Campionato del Mondo Paralimpico che si svolgerà nel 2011.

L’unico commento di SailBiz, che vale la pena fare, è che ci piacerebbe vedere tale efficienza in Italia per dimostrare a testate prestigiose come il Newsweek che non siamo tra i peggiori paesi al mondo dove vivere per salute, istruzione, qualità della vita ma soprattutto per dinamismo economico e contesto politico.

Share