https://thejrns.org/slot-gacor/https://ijohmn.com/public/slot-gacor/https://www.kuhoo.com/wp-content/uploads/slot-deposit-dana/http://clc.cet.edu/judi-bola/https://ijorces.org/slot-gacor/https://virtusclean.com/slot-online/https://modernacademy-journal.synceg.net/slot-gacor/https://sbyads.ru/5unsur3/https://cosy.univrab.ac.id/slot-online/https://staialakbarsurabaya.ac.id/slot-online/https://krti.unesa.ac.id/slot-deposit-pulsa/https://pmb.unpatti.ac.id/wp-content/uploads/slot-gacor/http://jurnal.univrab.ac.id/slot-gacor/https://fbs.unj.ac.id/wp-content/slot-gacor/https://jurnal.ikipjember.ac.id/slot-online/https://itbk.ac.id/slot-online/https://pusbangpmpp.lppmp.untad.ac.id/judi-online/https://apache1.untad.ac.id/slot-gacor/https://revistadeodontologia.facpp.edu.br/public/slot-gacor/https://puskesmaspenerokan.batangharikab.go.id/slot-gacor/https://tangguh.batangharikab.go.id/slot-online/https://terang.batangharikab.go.id/slot88/https://umu.edu.lr/togel-online/https://irvingroup.com/sbobet/https://alumni.udb.ac.id/-/slot-gacor/https://cosy.univrab.ac.id/slot-deposit-dana/https://cosy.univrab.ac.id/slot-deposit-pulsa/https://krti.unesa.ac.id/slot-gacor/ Mentre Groupama sta per arrivare, strepitoso Nannini | Sailbiz

Mentre Groupama sta per arrivare, strepitoso Nannini

Dopo solo 7 giorni Frank Cammas è in dirittura di arrivo a Poit-a-Pitre con la possibilità di fare il record. Mancano solo 430 miglia e procede alla velocità di 23 nodi. Ma quello che ci entusiasma è Andrea Mura che riprende la vetta della classifica nella classe Rhum e Marco Nannini che nella Class 40 arriva a ridosso dei primi 10. Di seguito dal diario di bordo di Marco il quale non crede al GPS per la sua posizione…è tutto vero Marco, stringi i denti e noi le dita!!

“Questa mattina, dopo una notte in cui ho cambiato tre volte spi cercando di mantenere la velocita’ massima della barca, ho trovato nelle posizioni ricevute via email la piacevole sorpresa, UniCredit e’ nella top 10 della Route du Rhum, e’ una rimonta che va avanti sin dal primo giorno, dove dopo una partenza cauta ed inevitabilmente lenta ero 33esimo su 42 poi rogressivamente qualche passo avanti.

Vorrei gioire piu’ apertamente della notizia, ma saro’ invece cauto ed un po’ scettico, e’ una fase molto delicata della regata, per tutti quelli come me che si sono tenuti a nord si e’ venuta a formare una alta ressione che sta tagliando il campo di regata da NW a SE passando per le Azzorre. I modelli meteo sono molto imprecisi quando si tratta di mmaginare la traiettoria di una alta pressione pertanto tutta la situazione e’ poco chiara. C’e’ chi si e’ buttato subito a sud, con largo anticipo, e potrebbe aver indovinato la mossa che fare il “giro largo” sia piu’ breve, altri come lo stesso Ruyant sembrano invece tenere la prua aldamente orientata verso la rotta piu’ breve, forese proprio in luce dell’incertezza di queste ore.

Non resta che procedere, a colpi di strambate e regolazioni di vele, qualcuno come sempre alla fine avra’ ragione.

Di seguito il video di UniCredit direttamente dall’Oceano:

 

Share