Problemi per il Porto di Imperia ed Acqua Pia Antica Marcia

Prosegue l’indagine sul nuovo Porto di Imperia avviata nel 2010 che ha visto indagato anche l’ex ministro Claudio Scajola, sulle irregolarità relative alla costruzione del porto di Imperia. Nei giorni scorsi imprenditore romano Francesco Bellavista Caltagirone, 73 anni, è stato fermato per ordine della Procura di Imperia.

Bellavista Caltagirone è accusato di truffa ai danni dello Stato in una costola dell’inchiesta sulle irregolarità relative alla costruzione del porto di Imperia. Insieme a Caltagirone è stato arrestato anche l’ex direttore della Porto di Imperia spa, Carlo Conti. Anche per lui l’accusa è di concorso in truffa aggravata ai danni dello Stato. La Porto di Imperia spa è la società che ha in concessione i lavori di costruzione del nuovo approdo. È partecipata al 33% dal Comune di Imperia. L’imprenditore romano è stato fermato in Comune mentre era a colloquio con il sindaco di Imperia, Paolo Strescino (Pdl). La misura di custodia cautelare nei suoi confronti è stata voluta dal pm di Imperia Maria Antonia Dilazzaro, e firmata dal gip.

 

Share