Un bel campionato italiano ad Alghero per i Laser SB3

Tre prove anche nell’ultima giornata nella baia di Alghero del campionato italiano Laser SB3, con venti sui 10-12 nodi da nord/nord-est, in cui ha dominato Stenghele di Pietro Negri che, con i parziali di 1, 3, 1, è chiaramente sceso in acqua per vincere. Secondo posto per Alghero Giorico Hotels di Alessandro Balzani e terzo per il campione uscente Phi!Number di Luca Bacci. Ultima giornata di regate ad Alghero per il Campionato Italiano Laser Sb3, valido come sesta e ultima prova della Volvo Cup 2011, che incorona lʼequipaggio di Pietro Negri con Roberto Caresani al timone e Chicco Fonda alla tattica come migliore dʼItalia. Un campionato difficile a detta di tutti: nove prove totali – ben tre al giorno, continui salti di vento, raffiche fino a 30 nodi nella giornata di sabato e il sempre più alto livello della classe.

Basta dire che tra il secondo e il quinto classificato ci sono solo 6 punti. Sono invece ben 11 i punti che Stenghele mette tra sé e Alghero Giorico Hotels (secondi classificati) in un campionato costante, in cui non hanno mollato mai, anche dopo due partenze anticipate non chiudono mai oltre la terza posizione: “Eravamo molto nervosi questa mattina, in tre o quattro ci giocavamo il campionato – racconta Pietro – ma  Roberto non ha perso la concentrazione e Chicco non ha sbagliato una chiamata, neanche oggi”. Sono quasi increduli i ragazzi sardi di Alghero Giorico Hotels – in testa dopo la prima giornata – che sono sempre stati tra i primi a girare le boe: “Prima dellʼinizio del campionato avremmo
fatto la firma per un posto sul podio – ci dice il timoniere Antonello Ciabatti – è stato bello, siamo felici e soddisfatti, una barca  divertentissima”.

 

Medaglia di bronzo per Phi!Number di Luca Bacci con Pietro DʼAlì a chiamare la tattica: “Il campione uscente, prima o poi deve uscire! – scherza Luca in banchina – dopo tre anni in testa era giusto lasciare il posto a qualcun altro e i ragazzi si Stenghele se lo sono meritato.. Eʼ stato un campionato durissimo che ha evidenziato lʼeccezionalità di questa barca e il livello sempre crescente della Classe.”

Rientrati a terra si è svolta la premiazione al Marina di Aquatica, a consegnare le targhe il presidente del Comitato Fabio Barasso, che come al solito ha diretto la regata enza sbavature. Da evidenziare l’ottima condotta dell’imbarcazione del Circolo Canottieri Aniene con l’olimpionica Giulia Conti al timone ed un equipaggio al femminile che hanno chiuso al settimo posto.

Lʼappuntamento con Alghero è per il prossimo weekend con la prima edizione della Volvo Champions Cup.

 

 

 

Share