Ad aprile nuova edizione del Master in Yacht Design

Ad aprile del 2008 riparte l’ormai rodata edizione del Master in Interior Yacht Design dell’Istituto Europeo di Design, giunto alla quinta edizione e coordinato dall’architetto Massimo Paperini. Il settore delle barche a vela e a motore di medie e grandi dimensioni è in notevole crescita. Nel panorama internazionale la professionalità dei designer italiani è molto apprezzata e richiesta e assume particolare rilevanza la figura dell’Interior Yacht Designer. Ad aprile del 2008 riparte l’ormai rodata edizione del Master in Interior Yacht Design dell’Istituto Europeo di Design, giunto alla quinta edizione e coordinato dall’architetto Massimo Paperini. Il settore delle barche a vela e a motore di medie e grandi dimensioni è in notevole crescita. Nel panorama internazionale la professionalità dei designer italiani è molto apprezzata e richiesta e assume particolare rilevanza la figura dell’Interior Yacht Designer.
Nell’approccio alla progettazione navale, il designer deve conoscere e risolvere le problematiche di uno spazio sia statico che dinamico, spazio che sarà fruito in modo completamente diverso da qualunque altra tipologia architettonica, in una zona di confine tra due elementi: l’aria e l’acqua. Allo stesso tempo un’altro aspetto da conoscere ed interpretare è quello del rapporto tra spazio interno e spazio esterno che come problema distributivo, ergonomico e volumetrico si apre a molte interpretazioni libere di percorrere strade innovative senza condizionamenti storici delle forme.

Unico nel suo genere, il master approfondisce le tecniche e gli strumenti della progettazione navale per poterle poi applicare al design più innovativo, fornendo le competenze necessarie per seguire un progetto di interior design nei suoi vari aspetti, interagendo con le altre figure professionali dall’ideazione ai disegni esecutivi, fino alla concreta realizzazione in cantiere.
Il percorso formativo si avvale di una metodologia dinamica ed efficace che comprende lezioni teoriche, esercitazioni pratiche in lavori individuali e di gruppo, attività di laboratorio, seminari, partecipazione a fiere nautiche ma anche esperienze su barche a vela, visite presso cantieri navali, studi di progettazione e aziende del settore navale.
Per agevolare gli iscritti è prevista anche una formula di lezioni nei week ned.
www.ied.it

Share