La cantieristica campana in mostra per 9 giorni al Circolo Posillipo

La cantieristica nazionale sta vivendo un “rinascimento economico” e pertanto si moltiplicano le iniziative dedicate al settore diporto. Dopo il Salone Nautico di Genova 2018 iniziano eventi espositivi locali che accompagneranno gli appassionati del settore fino alla primavera prossima. Pertanto non più solo Saloni Nautici del calibro di Cannes e Montecarlo, ma anche la nautica da diporto ha il suo intrattenimento. La prossima esposizione va in scena dal 20 ottobre per 9 giorni presso il Circolo Posillipo dove sarà possibile fare prove in mare delle migliori produzioni locali. Su tutte grande fermento nel settore 50 piedi dove numerosi brand campani presenteranno nuove prodotti. Per nove giorni di prove a mare, evento organizzato dall’ Associazione Nautica Regionale Campana, con oltre 80 imbarcazioni in un villaggio a terra con ingresso gratuito. Sarà il nuovo codice della nautica ma il numero di iscrizione alle patenti nautiche è in crescita e questo è un buon segnale per gli operatori della cantieristica.

L’Associazione Nautica Regionale Campana organizza, al Circolo Nautico Posillipo di Napoli, dal 20 al 28 ottobre, l’edizione autunnale dell’esposizione Navigare. Giunto alla 31.ma edizione la fiera nautica, che si svolge ogni sei mesi, presenta le migliori produzioni 2018 con 80 imbarcazioni in mare, disponibili per prove a mare, ed un villaggio con numerosi stand che ospita espositori di motori marini, accessori e servizi.

La manifestazione, con ingresso libero al pubblico, sarà aperta tutti i giorni dalle 10.30 alle 18.30 (solo da lunedì 22 a mercoledì 24 l’orario di apertura è alle 12.30).

La trentunesima edizione del Navigare, con la partecipazione nel porticciolo e sulla banchina del sodalizio posillipino di oltre 35 aziende tra cantieri e distributori, mette in mostra le migliori realizzazioni tra yacht, gozzi, gommoni e motori marini del 2018. Tra gli espositori i maggiori cantieri produttori: Fiart Mare, Rizzardi, Salpa, Rio, Granchi, Jeanneau, Beneteau, Bavaria, Sessa e Gagliotta con i loro modelli di punta.

Ma alla manifestazione, organizzata dall’ANRC presieduta da Gennaro Amato, con barche tra i 4 e 15 metri, esporranno anche i migliori cantieri di gommoni come Italiamarine, Opera, Oromarine e Novamares. Nel settore motori grande attesa per la nuova produzione della Mercury presentata dal concessionario Schiano: il nuovo V8 Verado, da 175 cc sino a 400cc.

Si potranno quindi ammirare e provare, tra gli yacht, il big 48 piedi di Apreamare così come il 48in di Rizzardi, oppure il Fiart 47 in nuova versione, ma anche i modelli classici ed innovativi della gamma dei Cantieri Eposito con il 38 Positano e non ultimo la new-entry dei gozzi Cantieri Mimì: Libeccio 11, appena presentato a Genova.

Per i gommoni spiccano quelli di Italiamarine, che porterà l’intera gamma di produzione, “capitanati” dal nuovo Positano 31, tra i pochi gommoni di quasi dieci metri dotati di unico motore Mercury, da 300 cavalli, che raggiunge i 43 nodi. Oromarine, invece, presenterà la novità legata alla pedana di poppa: un travel lift che consente l’accesso agevolato all’acqua di tender o moto d’acqua, come nei grandi scafi rigidi, con i modelli S11 ed S13; infine il più grande: l’Opera 53 (16 mt), dell’omonimo cantiere salernitano con sede a Milano.

Mare e beneficenza”, questo il messaggio voluto da Gennaro Amato, presidente Anrc, che affiancherà questa edizione del Navigare e dichiara: “Da anni sosteniamo con un’offerta la ricerca e cura dei piccoli ammalati della onlus Santobono Pausilipon, ma dallo scorso anno abbiamo deciso di donare loro anche una bella giornata di mare e di felicità fuori dall’ospedale, cosa che faremo anche questa volta con le barche in esposizione. Inoltre – prosegue Gennaro Amato – aiuteremo anche la onlus Missione Affatà che si adopera nel mondo per i bambini audiolesi”.

Pertanto in attesa del NauticSud di febbraio, Napoli tiene accesi i motori