LVT pronto l’ultimo

È alle porte l’ultimo Louis Vuitton Trophy a Dubai. L’evento conclusivo dei Louis Vuitton Trophy inizierà a Dubai il 12 Novembre e ne saranno protagonisti sei tra i team internazionali più forti al mondo. Le regate inizieranno quindi tra un paio di settimane, e lo staff di World Sailing Teams Association (WSTA), co-organizzatore dell’evento insieme a Louis Vuitton e al Dubai International Marine Club (DIMC), è già al lavoro per realizzare il Race Village e per preparare le barche da regata. “C’è una gran mole di lavoro per mettere in pista il Louis Vuitton Trophy al DIMC e l’arrivo delle quattro barche di Classe America’s Cup (ACC) sta entusiasmando tutti”, dice Saeed Hareb, CEO del DIMC.

“Abbiamo installato un’ampia struttura a due piani tra la clubhouse e gli uffici delle regate: ospiterà i Media, le TV, la VIP lounge, gli uffici, i negozi e la reception, e costituirà il punto focale del villaggio. È affascinante vedere come tutto questo prende forma e ogni giorno arriva qualcuno dei team, dell’organizzazione o della stampa: stiamo preparando la scena per un evento veramente eccezionale”. Le regate si disputeranno su quattro barche ACC uguali, il tipo di barche usate nell’America’s Cup dal 1992 al 2007. Sono già al lavoro quasi 50 persone per scaricarle dai container, allestire l’attrezzatura di coperta, testarle e prepararle alle gare.

Il formato dell’evento, come sempre a match race, prevede due round robin seguiti dai turni di semi finale ad eliminazione; il nuovo campione sarà incoronato al termine di uno scontro al meglio delle cinque regate tra i due team migliori, che sono in programma il 26 e il 27 novembre. Questo è il quarto ed ultimo evento Louis Vuitton Trophy, prima che gran parte dei team si focalizzi sulle competizioni con i multiscafi, le imbarcazioni scelte per la prossima Coppa America.  

“Non vediamo l’ora di disputare regate di altissimo livello a Dubai e di godere delle favolose condizioni meteo che riserva questa località in questo momento dell’anno”, dice Paul Cayard, presidente di WSTA, co-organizzatore dell’evento, e skipper del team svedese Artemis. “Fanno parte di questi team molti tra i migliori velisti del mondo, per cui lo spirito competitivo è sempre alto e regatiamo al massimo. Sono regate ravvicinate, combattutissime e tutti vogliono vincere”.

Gli altri cinque concorrenti includono BMW ORACLE Racing, che ha vinto l’America’s Cup all’inizio di quest’anno, e Mascalzone Latino Audi Team, l’attuale Challenger of Record. Il team russo Synergy, finalista nel precedente evento a La Maddalena, spera di migliorare il risultato, mentre il team franco-tedesco, All4One, tenterà di perfezionare le sue performace, finora sempre in ascesa.

Emirates Team New Zealand, ad oggi il concorrente più forte nei tre Louis Vuitton Trophy disputati, cercherà di aggiungere qualcosa alle sue precedenti vittorie ad Auckland ed a La Maddalena. Al di fuori della regata, l’evento di Dubai offre altri motivi di interesse. Uno dei più importanti sarà la giornata della tradizione, il prossimo 20 novembre, quando gran parte dei velisti saranno invitati a regatare in una gara sui tipici dhow. Questa versione moderna delle imbarcazioni tradizionali locali dà vita a regate molto competitive e di solito agli stranieri non è consentito gareggiare. Questa sarà la prima volta in cui gli stranieri saranno invitati a competere.

Inoltre, il Louis Vuitton Junior Trophy darà la possibilità a 40 giovani velisti di gareggiare su piccole barche tutte uguali per conquistare l’accesso alla finale come ospite speciale su una delle barche ACC. Al Race Village ci sarà animazione quotidiana garantita da una serie di attività, mentre l’azione in mare sarà trasmessa in diretta su uno schermo gigante. Chi non sarà a Dubai potrà seguire tutte le regate in diretta sul sito  www.louisvuittontrophy.com.

Il Louis Vuitton Trophy Dubai inizierà il 12 novembre con l’inaugurazione del Race Village e la conferenza stampa. Le regate prenderanno il via  domenica 14 novembre. Il Louis Vuitton Trophy Dubai si svolge sotto il patrocinio di Sua Altezza lo Sceicco Ahmed Bin Saeed Al Maktoum, Presidente di Emirates Airline, Sponsor principale dell’evento.

Share