Mondomarine cresce ancora

Prosegue lo sviluppo produttivo e strutturale del cantiere Mondomarine di Savona, controllato dal gruppo Mondo di Gallo d’Alba. L’ultimo nato è un superyacht di 50 metri semidislocante, Toy-A, le cui linee esterne e le sistemazioni interne sono state disegnate da Giorgio Vafiadis. L’unità si caratterizza per le aree dedicate al relax all’aperto, ricavate a pruavia della timoneria e, soprattutto, per la zona prendisole, perfettamente attrezzata con bar e barbecue, zona pranzo per dodici ospiti e solarium con vasca jacuzzi di ampie dimensioni. All’interno, trovano spazio una cabina armatoriale, la cabina VIP e quattro cabine ospiti, sala da pranzo e salotto. Nel cantiere Mondomarine entro la fine dell’estate saranno varati Alexander Two, un 41 metri semidislocante in lega leggera, e Streamline 2, un 50 metri dislocante in acciaio e lega leggera.
Nel frattempo, è in fase di avvio nelle aree di Nord Est del bacino portuale di Savona la costruzione del nuovo capannone di 70 metri di lunghezza, 40 di larghezza e 22 di altezza che consentirà di costruire contemporaneamente due imbarcazioni da 65 metri e 800 tonnellate di stazza, veri giganti della nautica ai quali saranno dedicate le tecnologie più moderne disponibili. La copertura del nuovo capannone sarà dotata di pannelli fotovoltaici per autoproduzione di energia e disporrà di soluzioni tecniche, ecologiche e di sicurezza all’avanguardia.
L’iniziativa fa parte del potenziamento delle strutture dedicate alla nautica da diporto, che prevede anche l’insediamento nelle aree intorno a Mondomarine di un polo artigianale legato al settore.

Share