Ultima ora – Olimpiade: nuova esclusione per un tweet

Forse non tutti sanno che in questa edizione dei Giochi Olimpici è assolutamente vietato per gli atleti di comunicare attraverso i social network ai propri contatti. Forse una visione un poco lungimirante del Comitato Olimpico ma del resto nessuno discute. A maggior ragione se gli atleti usano il social media per offendere gli avversari. Così ecco una nuova esclusione per un tweet. E’ il turno dello svizzero Morganella. Nuova esclusione dall’Olimpiade per un tweet. Questa volta il cinguettio “galeotto” ha bruciato i sogni di gloria del giocatore elvetico Michel Morganella allontanato dalla Nazionale svizzera per un pensiero assolutamente scorretto.

 
Il terzino, dopo la partita persa contro la Corea del Sud per 2-1, tramite il profilo personale ha pubblicato questo messaggio razzista: “Distruggerò i sudcoreani, devono bruciare tutti”. Nonostante le scuse del calciatore rossocrociato la delegazione olimpica della confederazione elvetica ha deciso di escluderlo con effetto immediato dai Giochi. L’account di Morganella risulta ancora adesso bloccato e probabilmente lo rimarrà fino al termine del torneo olimpico di calcio, dove tutti gli addetti ai lavori danno per certa la medaglia d’oro del Brasile di Neymar&Hulk. 
Prima di Morganella era stata la triplista greca Voula Papachristou ad essere esclusa dall’Olimpiade di Londra 2012. «Con tanti africani in Grecia, le zanzare che arrivano dal Nilo occidentale -ha scritto facendo riferimento agli insetti che diffondono il virus del Nilo – almeno riceveranno il cibo da casa». Una battuta infelice che le è costato l’ingresso ai Giochi (era al secondo posto del ranking stagionale di specialità e avrebbe pertanto potuto concorrere almeno per il podio).
Share