AL & AL terzi a Yalta

Giancarllo Cangiano e Luca Formilli Fendi su SNAV KITON INTERPORTO SUD EUROPA (evolution) e Stefano Acanfora, Renato Guidi e Vittorio Foglia su Baia Attolini (supersport) hanno vinto, alla grande, il Grand Prix of the Sea di Yalta. Sia ieri che oggi i due team italiani hanno vinto il primo e il secondo round del Powerboat World Championship 2010 Endurance racing Evolution&Supersport, il campionato mondiale di motonautica che è stato ospitato per la prima tappa a Yalta in Ucraina. (nella foto Alfredo Nuzzo e Alfredo Amato in una immagine di archivio – terzi assoluti dopo le prime due prove in Ucraina/Yalta).

Dopo due giornate di gara impegnativa il podio del Grand Prix of the Sea di Yalta – Powerboat World Championship 2010 Endurance racing Evolution&Supersport è tutto italiano. A dominare la gara dell’evolution Giancarlo Cangiano e Luca Formilli Fendi su SNAV KITON INTERPORTO SUD EUROPA che ha preso la testa della gara fin dal momento della partenza mantenendo un avvincente “prua a prua” con Furnibo 2B1 Racing Team, Benjamin Van Riet e Frank Hemelaer, un testa a testa che è durato fino all’altezza della prima boa quando Cangiano e Formilli Fendi sono riusciti a mantenere la traiettoria migliore per sorpassare il team belga e lanciarsi in una corsa senza rivali che li ha portati a tagliare il traguardo per primi a poco più di 15 secondi dal team italiano METAMARINE FORESTI SUARDI di Marco Pennesi e Giampaolo Montavoci rilegando così al terzo posto Furnibo 2B1 Racing Team, Benjamin Van Riet e Frank Hemelaer.

Nella gara di oggi della SuperSport, Stefano Acanfora, Renato Guidi e Vittorio Foglia su BAIA ATTOLINI, hanno preceduto il team belga SPIRIT OF BELGIUM di Shelly Lory-Leigh e Patrick Huybreghts che al terzo giro è riuscito a sorpassare l’equipaggio ucraino SEAGULL – UKRAINIAN SPIRIT di Oleksiy Chendekov, Andriy Lysenko e Dmytro Lebed che hanno concluso al quinto posto. Sempre gli ucraini sono stati insediati per gran parte della gara dal quarto equipaggio italiano che è salito sul podio oggi KARELPIÙ – RG 87 RACING TEAM di Giuseppe Schiano Cola, Antonio Schiano di Cola e Francesco Calò che hanno, purtroppo iniziato questo primo Grand Prix di Yalta del Grand Prix of the Sea di Yalta – Powerboat World Championship 2010 Endurance racing Evolution&Supersport con il piede sbagliato a causa del mare formato che ha prodotto una rottura nel round 1 di ieri costringendoli al ritiro. Oggi altra gara, altra marcia. Partiti sesti, con costanza hanno mantenuto il loro passo che al quarto giro li ha visti quarti, e grazie ad uno sprint finale hanno sorpassato il team ucraino concludendo al terzo podio. Grande recupero anche per il JOLLY DRIVE RACING TEAM di Federico Montanari, Alfredo Zanardo e Gian Battista Gabriele che hanno mantenuto il quinto posto per tutta la gara chiudendo la loro prova al fotofinish con gli ucraini sorpassandoli proprio a pochi metri dal traguaro e chiudendo così al quarto posto.

 

FONTE: SportEconomy.it

Share