Alinghi 5 adesso può parlare arabo

Il Defender alla prossima Coppa America è arrivato nell’emirato di Ras al Khaimah dopo oltre 4000miglia di navigazione su un cargo partito da Genova. Alinghi 5 è stato accompagnato nel suo viaggio iniziato il 18 settembre da 2 alberi e circa 20 container di attrezzature. Ha attraversato il Mediterraneo, ha passato lo stretto di Suez e nel Maro Rosso e Mare d’Arabia per giungere nell’emiro il 30 settembre scorso.

Grant Simmer, capo dei progettisti, ha espresso la sua soddisfazione perché tutto il materiale è giunto integro e sarà possibile utilizzarlo secondo la messa appunto fatta a Genova.

Le autorità locali hanno dato il benvenuto al team svizzero affermando che adesso si attende quello americano. Nel frattempo la SNG ha confermato di aver ricevuto il certificato di stazza di BMW Oracle. Adesso le misure delle imbarcazioni sono univocamente definite. Adesso il Defender potrà concentrarsi sulla messa appunto dell’imbracazione e sugli allenamenti in vista della sfida che inizierà l’8 febbraio 2010, aspettando l’arrivo degli americani.

 

 

Share