FloatingLife pronta per il Salone

In occasione del prossimo Salone di Genova, Floating Life presenterà una serie di novità. SailBiz ha incontrato Andrea Pezzini, direttore generale della compagnia leader di mercato del lusso in multiproprietà.

SB: Dott. Pezzini quali le novità che verranno presentate da Floating Life al Salone
AP:
Al Salone sarà presentato il nuovo progetto GANTO nato per soddisfare le sempre più attuali esigenze di basso impatto ambientale sia in fase costruttiva che nell’utilizzo di mega Yacht. Sarà inoltre reso ancora più evidente l’evoluzione della nostra struttura che da singola società si è trasformata in una holding con nuovi servizi per i clienti.

SB: In un momento economico complicato il settore del lusso ha subito una flessione?
AP: Certo, la flessione c’è stata ed ha investito il settore della costruzione in maniera pesante. In verità il nostro settore  di servizi di altissimo livello non ha subito forti contraccolpi, almeno per quelle aziende che non sono state acquisite nel tempo dai cantieri costruttori.

SB: Come Floating Life si è adeguata alle esigenze del mercato nell’ambito dello yachting management e quindi come si è strutturata di conseguenza?
AP:
Come detto, ci siamo trasformati prima in una holding per dividere i costi in modo da non gravare sui singoli servizi offerti. Poi, offrendo novità nel campo del servizio diretto al cliente nel periodo delle vacanze ed infine cercando di renderci sempre più aderenti alla richiesta di ogni singolo cliente per farlo sentire sempre “Speciale” per noi.

SB: I servizi executive sono sempre più frutto di un’attività di consulenza. Avete notato delle esigenze particolari dei vostri clienti?
AP:
In verità forse abbiamo così viziato i nostri clienti che le loro richieste ci sembrano sempre “normali”. Al di fuori del pacchetto “Yacht Management e Charter& Brokerage”, abbiamo avuto  richieste per il servizio di consulenza tecnica specializzata per perizie tecniche e valutative e per il servizio di  project management per nuove costruzioni e progetti “Custom”.  Come consulenze esterne ai nostri uffici, sicuramente quelle Legali e fiscali sono state le più richieste.

SB: Quale è il mercato mondiale più interessante per Floating Life?
AP:
In questo momento stiamo guardando con favore al Messico, all’Argentina e ancora all’India e all’estremo oriente. la Russia e i paesi Arabi sono già una realtà in cui operiamo con successo.

SB: La Green Economy sembra essere più di una moda. Nell’ambito dei servizi executive sentite le esigenza di pacchetti personalizzati sempre più green?
AP: Noi crediamo fortemente nel futuro del “Green” tanto che abbiamo investito nello studio di un progetto “Green” vero che presenteremo al pubblico a  Monaco. Siamo convinti che le restrizioni sull’accesso ai parchi marini e più in generale alle acque costiere spingeranno sicuramente, in futuro, tutta l’industria in quel senso.

SB: Avete mai pensato di creare partnership con Yacht Club per presentare la consulenza Floating Life?
AP: La nostra politica aziendale è sempre stata rivolta alla sinergia con altre strutture del settore del lusso e dello Yachting. Abbiamo ottimi rapporti con lo Yacht Club di Porto Cervo, che  nel mondo è una struttura di eccellenza, ed è nostra intenzione rivolgerci anche agli altri maggiori Yacht Club mondiali per creare sinergie intese a offrire, alle rispettive clientele, i migliori servizi nei relativi campi di interesse.

Share