L’acqua non porta bene all’Italia

Sara’ forse colpa della Costa Concordia ma per l’Italia non e’ proprio l’anno dell’acqua. Alle Olimpiadi l’acqua non ha portato nessuna medaglia, tranne quella di bronzo nel nuoto nei 10 mila di fondo. Una considerazione amara per dire che da Pechino a Londra non c’è stato il cambio di passo. E dire che la Federazione Vela di Carlo Croce si presentava, anche se solo in parte, rinnovata e con grandi speranza soprattutto per Giulia Conti e Giovanna Micol. Le atlete del CC Aniene hanno effettuato una regata di medal a dir poco “strepitosa” partendo ultime per colpa di una penalita’ e arrivando ad essere anche prime alla prima boa di bolina, chiudendo la medal al secondo posto. Un chiaro segnale di grande forza di questo equipaggio ma anche del fatto che mentalmente non sono state adeguatamente preparate.

 Strana considerazione che nasce dal fatto che il CC Aniene non ha mai nascosto che i suoi atleti sono stati preparati dalle strutture di staff proprio per affrontare nel migliore dei modi le Olimpiadi di Londra 2012. Purtroppo la truppa del presidente Giovanni Malago’ non ha portato a casa neppure una medaglia. Alessandra Sensini, Federica Pellegrini, Josefa Idem, Giulia Conti e Giovanna Micol, tutte quelle donne protagoniste del libro sul gentil sesso di Malago’ lo hanno tradito, tutte atlete di sport d’acqua.

E’ facile ovviamente giudicare da fuori pero’ adesso se il presidente Croce vuole conquistare il vertice dell’Isaf deve pensare anche di mettere deleghe nelle mani di manager capaci che, a tutti i livelli, devono essere costantemente misurati. Se un manager sbaglia, a casa! 

Siamo convinti che Giulia Conti sia un “asset” che la Federvela deve tutelare ad ogni costo e su cui dovrà investire, soprattutto perché sarà orfana di Giovanna Micol che andrà a fare l’architetto o la mamma. Ma ci sono le premesse per una nuova FiV??

Arriveranno sponsor in grado di aiutare la federazione a programmare, anziché avvicinarsi a 3 mesi dalle Olimpiadi?

Speriamo perché La programmazione per Rio2016 deve partire domani!

Nel mentre grazie ad Alessandra Sensini e grazie a Giovanna Micol che con la loro bellezza e bravura hanno reso questa vela italiana più umana e vicina ai tifosi!! In bocca al lupo ragazze per la Vostra vita. 

Share