Luna Rossa ancora sulla breccia, più di prima

Luna Rossa: dopo il secondo posto assoluto al Fastnet, il  Campionato Mondiale Maxi a Porto Cervo

Valencia, 2 Settembre 2009. Archiviato il secondo posto in classifica generale alla regata del Fastnet, conquistando i trofei Arambalza Cup – al miglior yacht non britannico – e il Kees van Dam Memorial Trophy – assegnato al secondo classificato in IRC –, l’STP 65′ Luna Rossa parteciperà al         campionato mondiale Maxi, a Porto Cervo, dal 6 al 12 settembre.

L’equipaggio vede il ritorno a bordo in qualità di skipper del brasiliano Robert Scheidt, reduce dalla vittoria nel campionato europeo Star.

L’equipaggio sarà il seguente:

         – Robert Scheidt           Skipper – Timoniere
         – Torben Grael             Tattico
         – Flavio Favini              Allenatore – Timoniere
         – Mark Mendelblatt       Stratega
         – Ignacio Postigo          Navigatore
         – Benjamin Durham       Volanti
         – Giovanni Cassinari      Volanti
         – Paul Westlake            Regolazione randa
         – Ian Baker                  Grinder randa
         – Marco Montis              Grinder
         – Emanuele Marino        Grinder
         – Manuel Modena          Regolazione Genoa – Spinnaker
         – Claudio Celon            Regolazione Genoa –Spinnaker
         – Vittorio Volontè          Aiuto Drizze – Comandante
         – Paolo Bassani            Drizze
         – Giovanni Tognozzi      Albero
         – Giulio Giovanella        Aiuto prodiere
         – Bernard Labro            Prodiere
         – Marco Capitani           Trimmer – Sails Observer
         – Antonio Marrai           Team Manager

Patrizio Bertelli ha dichiarato: “Con il secondo posto assoluto al Fastnet, l’equipaggio ha dimostrato di aver raggiunto un buon affiatamento e di essere competitivo. E’ un risultato che ci ha fatto molto piacere, incoraggiante non solo in vista dei prossimi appuntamenti – Mondiale Maxi e Middle Sea Race – ma anche di un possibile futuro coinvolgimento del Team nella 34^ America’s Cup.
Ovviamente ogni decisione relativa a un’eventuale partecipazione potrà essere presa solo dopo aver esaminato il Protocollo, che sarà pubblicato dopo la sfida a due di febbraio 2010, ma il programma di quest’anno è stato utile proprio per selezionare e valorizzare un nuovo nucleo di velisti, affiancandoli a elementi che hanno fatto parte dell’equipaggio di Luna Rossa nelle precedenti sfide di Coppa America”.

Quanto sopra riportato è un comunicato dell’ufficio stampa di Luna Rossa. Come SailBiz ci piace sottolineare che questa nuova strategia di Patrizio Bertelli è anche un modo intelligente per mettere un tetto agli ingaggi dei velisti, che negli ultimi anni ha raggiunto cifre stratosferiche (sempre non paragonabili al calcio), facendo entrare nel mondo della Coppa giovani promesse.
La Coppa non può essere solo un gioco a budget infinito, perché la crisi non è solo per l’economia reale, ma anche per quella percepita dalla fan base. Bel colpo Mr Bertelli!

 

 

Share