Maserati mette il turbo

Cinque giorni consecutivi di bolina piena. Da quando hanno doppiato Capo Horn, il 22 gennaio, Giovanni Soldini e i compagni hanno trovato sulla loro rotta venti contrari che hanno reso più lenta e difficile la risalita lungo la costa cilena. Da stamattina Maserati naviga finalmente con una ventina di nodi di vento da sud, a 17-20 nodi di velocità. “Siamo a 35° sud, la temperatura dell’aria e dell’acqua si sono alzate”, racconta Soldini, raggiunto stamattina al telefono satellitare. “Finalmente navighiamo con un bel vento in poppa. A queste latitudini avremmo dovuto trovare vento da sud già tre giorni fa, invece finora abbiamo bolinato. Gli alisei veri e propri li incontreremo a partire dai 30° sud. A bordo tutto bene, equipaggio e barca sono in ottima forma”.
Giovanni Soldini e gli otto uomini dell’equipaggio di Maserati sono partiti da New York il 31 dicembre 2012 per tentare di battere il record della storica Rotta dell’Oro, 13.225 miglia da New York a San Francisco. A Maserati mancano ancora 4.850 miglia per l’arrivo a San Francisco.

Il record New York-San Francisco nella categoria monoscafi appartiene a Yves Parlier a bordo di Aquitaine Innovations (57 giorni, 3 ore).

 
Share