Nasce a Roma l’Associazione dei giornali on-line

Obiettivo primario il riconoscimento giuridico dell’editoria web. In autunno le prime attività per un disegno di legge bipartisan.
Nasce l’Associazione Italia Giornali On-Line (AIGOL).

È nata ufficialmente a Roma l’Associazione Italiana Giornali On-Line (AIGOL) dall’unione di sette “soci fondatori”, tutti editori attivi sulla piattaforma web.
Si tratta di:

  • L&V Editrice: proprietaria del marchio e dell’agenzia stampa Sporteconomy.it
  • Atleticom.it
  • Sailbiz.it: dei giornalisti Walter Mei, Alberto Morici e Marcel Vulpis
  • EdiWebRoma: proprietaria della testata VignaClarablog.it
  • Mediagol.it
  • PianetaGenoa1893.net
  • Nextmediaweb: proprietaria del portale Calciomercato.it.

AIGOL nella prima assemblea ha scelto come consiglieri gli editori Camillo Franchi Scarselli (Atleticom), Alessandro Santandrea (Calciomercato), Fabrizio Giorgio Azzali (Vignaclarablog.it) e William Anselmo (Mediagol.it). Marco Liguori e William Anselmo sono stati scelti, inoltre, come “delegati” per la Liguria e la Sicilia.

Marcel Vulpis, editore di Sporteconomy.it, coprirà il doppio ruolo di consigliere e presidente della giovane associazione italiana, che intende, entro i prossimi 18 mesi, diventare il punto di riferimento per gli editori online. Potranno diventare “soci” solo testate giornalistiche con almeno un anno di vita e che presentino la figura del direttore responsabile.
“L’informazione giornalistica veicolata attraverso il web deve avere la stessa dignità e valore di quella cartacea o televisiva”, ha dichiarato il presidente di AIGOL. “Il riconoscimento e tutela giuridica della nostra professione è il primo punto su cui lotteremo nei prossimi mesi. E’ giunto il momento che in questo Paese ci si accorga dell’industria on-line e del suo impatto economico sul mercato del giornalismo. Abbiamo scelto il web perché è il presente e il futuro, adesso puntiamo ad ottenere gli stessi diritti dei nostri “cugini” della carta e della tv. In America questa distinzione non esiste più, in Italia, invece, c’è chi ha interesse che si rimanga figli di un Dio minore. Questo non è più accettabile!”.

I prossimi passi sono nella direzione di un disegno di legge condiviso dal maggior numero di parlamentari per ottenere finalmente il riconoscimento giuridico della nostra attività. Per settembre sarà pronto anche il sito ufficiale dell’associazione e le prime iniziative di lobbying in ambito parlamentare.
Nel frattempo è stato scelto il claim dell’Associazione con sede a Roma: AIGOL-EDITORI IN RETE.
Per ulteriori informazioni: aigol.info@gmail.com

Share