Non tutta la nautica affonda

Nonostante il periodo non favorevole nel settore nautico esistono esempi virtuosi di aziende che investono, crescono e gestiscono bene il loro business.

E’ il caso dei Cantieri Estensi che hanno innaugurato di recente i nuovi stabilimenti di Ostellato (FE), dove quest’anno saranno prodotti 3 nuovi modelli di imbarcazione. E’ un momento di forte crescita per il Cantiere navale ferrarese, nato nel 1995 e che ad oggi registra oltre 400 imbarcazioni varate, divise tra i 13 modelli attualmente in produzione e le imbarcazioni ormai ’storiche’.

Oggi la produzione si è specializzata sulla gamma Goldstar, ‘Lobster’ rivisitati in chiave mediterranea, e sulla linea Maine, appartenente alla categoria navette. Cantieri Estensi si conferma un’eccellenza nel tessuto industriale ferrarese, con un fatturato 2008 di 34 milioni di euro, per circa 50 barche prodotte. I Cantieri Estensi sono riusciti a mantenere lo stesso portafoglio ordini del 2008 a fronte di un calo nel settore che va dal 30 al 50%. Quando i nuovi stabilimenti di Ostellato arriveranno a pieno regime l’azienda conta poi di implementare ulteriormente la produzione e aprirsi anche al mercato estero. Al momento il Cantiere dà lavoro direttamente a 65 addetti e indirettamente a un’altra sessantina

Share