Novità al 53° Salone Nautico di Genova

 Il 53° Salone Nautico di Genova – che si svolgerà dal 2 al 6 ottobre, 2013 – ha un nuovo programma, un layout innovativo, una serie di spazi espositivi, nuovi servizi e un impegno importante per creare un dialogo con Genova.

Il Salone Nautico di Genova 2013 sarà molto diverso dalle precedenti edizioni” – hanno detto gli organizzatori – “Quello che vedrete quest’anno è una evoluzione dello spettacolo, a partire dal suo “container”, che è stato completamente riprogettato per creare un nuovo modo di visitare e godersi lo spettacolo. Basandosi sui suoi 50 anni di esperienza e uno scambio costruttivo con le parti interessate, l’evento mira ora ad essere più in contatto con la realtà e, crediamo, più efficace, in termini di visite e mostra del design e del layout, così come il calendario”.

La Fiera di Genova e i dirigenti di UCINA hanno continuato a spiegare che “L’evoluzione della manifestazione è stata progettata dopo aver ascoltato e indagato sulle questioni sollevate e le osservazioni fatte da diverse parti già dalla fine dell’edizione dello scorso anno. Un esercizio di ascolto, che è stato condotto da Ucina, attraverso la comunicazione diretta con i costruttori di barche e gli espositori, e da Fiera di Genova, attraverso un sondaggio tra i visitatori e gli operatori. Questo e molte altre informazioni sono state utilizzate per ridisegnare l’evento, in modo da rispondere alle nuove esigenze del mercato, con l’obiettivo di mantenere lo stato di leadership della manifestazione.”

Molte novità ci sono in vista quest’anno. Per cominciare, lo show si svolgerà all’inizio del mese, un periodo che è stato scelto per adattarsi efficacemente al calendario internazionale degli eventi del settore. La durata dello spettacolo è stato diminuita da 9 a 5 giorni, per rispondere a una richiesta espressa dagli espositori, che hanno detto che avrebbero preferito concentrare l’evento su meno giorni, in modo da concentrare l’interesse. Un cambiamento che è anche in linea con il trend dell’offerta commerciale internazionale dei boat show.

Il layout della mostra è stato anche ridisegnato, quest’anno, vedrà molte più barche direttamente in acqua, rendendo il meglio della caratteristica unica del Salone di Genova, la presenza del mare letteralmente “dentro”. Un nuovo modo per godersi l’evento, con molte novità tangibili, a partire dalla nuova costruzione del “Muro Rosso” con la possibilità di partecipare in modo interattivo e prove in mare.

La visita fornirà un’esperienza di scoperta diretta del mondo della nautica, in tutte le sue forme ed espressioni. I visitatori saranno guidati attraverso il nuovo layout – progettato da Caliari e Associati – da un sistema di segnaletica riprogettata, con uno scopo specifico e di fil rouge, che mira a creare un più facile e più efficace itinerario, sia in termini di tempo che di distanza .

Quest’anno, il Salone Nautico di Genova si evolve, per presentare un’offerta ancora più diversificata, ci saranno nuove categorie di prodotti e una chiara divisione degli spazi per aree di interesse e di contenuto.

Nuovi spazi espositivi saranno aggiunti al già esistente, già completa offerta, concentrandosi sulle principali tendenze nel settore della nautica: l’area Sea Experience, nel Padiglione del Mare, sarà dedicata agli sport d’acqua e accessori e con la volontà di fornire un’opportunità divertente per l’interattività, con molte opzioni di prova, la Power Village, lo spazio non coperto Piazzale Marina 1, sarà dedicato ai motori marini, mentre l’area Boat Discovery offrirà ai visitatori tutto quello che hanno bisogno per il loro primo acquisto della barca.

Oltre alle aree espositive già esistenti, si è riconfermato la Sailing World, interamente dedicata alle barche a vela, a Marina 1, la zona barche a motore, in mostra motoscafi che vanno da 12 metri ai maxiyacht, e la zona di Tech Trade, nel Padiglione B, nel piano superiore, dedicato agli accessori, componenti e strumenti elettronici di crociera.

Degna di nota è la nuova area di parcheggio per gli espositori che offre oltre 200 posti, ben 4 nuovi punti vendita F & B, portando il numero di ristoranti a un totale di 13 (compreso il Cambusa della Vela, che si concentrerà soprattutto su prodotti italiani, e un bar a tema, che seguirà le ultime tendenze), scontato il ticketing online, un miglioramento della rete senza fili che consente connessione Wi-Fi gratuita in tutto il quartiere fieristico, la nuova segnaletica, le aree relax recentemente ristrutturate, tra cui un unico eco-friendly realizzato interamente con materiale riciclato.

Estremamente importante è anche lo sforzo sinergico da parte degli organizzatori di creare un dialogo costante e aperto con la città di Genova, in modo da essere in grado di offrire una varietà di iniziative “al di fuori del Salone Nautico”, oltre a una scelta di promozioni turistiche speciali. Una tavola rotonda è stata istituita tra gli organizzatori e il Dipartimento di Genova per la Cultura per estendere la durata di alcune mostre di successo e di aggiungere nuove iniziative al calendario eventi della città durante i giorni del Salone Nautico.

Queste iniziative comprendono, in particolare, GenovaInBlu, un evento cittadino che è stato confermato anche per quest’anno e nasce da una necessità di consentire a tutti – visitatori, ospiti e cittadini – di godere e apprezzare lo straordinario patrimonio artistico, culturale e commerciale di Genova, in linea con un modello che è già stato testato con successo altrove in relazione ad altri eventi fieristici.

Un dialogo è anche in atto con i tour nazionali ed internazionali, operatori e aziende di trasporto (da Trenitalia a molte compagnie aeree) per facilitare l’accesso dei visitatori nazionali e internazionali.

Share