Perché all’estero si trovano sponsorizzazioni originali ?

Per il secondo anno di seguito il naming dell’evento giovanile per eccellenza del nord america sarà Fruitbowl Training Regatta. Lo Hudson Yacht Club e il FruitBowl Youth Training Regatta sono lieti di annunciare che CN Worldwide sarà title sponsor dell’evento.

Il FruitBowl fu organizzato per la prima volta nel 1996 come una regata di allenamento. E’ cresciuta al punto tale da diventare un appuntamento fondamentale per la vela giovanile del Nord America. Oltre 200 velisti dagli 8 ai 18 anni, prendono parte alla regata che rimane un momento formativo importante: le classi coinvolte sono Optimist (green), Optimist (tutti gli altri), Laser, Laser Radial, Byte, Byte CII, 420, 29er e per la prima volta anche le tavole. L’edizione 2009 del Fruitbowl Regatta si svolgerà dal 23 al 26 luglio.
Quest’anno sulla linea di partenza del campo di regata del Hudson Yacht Club ci saranno giovani talenti che puntano ad emergere verso le Olimpiadi di Londra.

“La decisione di sponsorizzare questo evento è semplice – afferma Marie-Chantal Savoy, Direttore Business Development di CN Worldwide – visto che questo evento è cresciuto così tanto da avere un respiro internazionale nell’individuazione di nuovi talenti, ci siamo riconosciuti nello stesso spirito e negli stessi valori. Infatti CN WorldWide è stata riconosciuta anch’essa come multinazionale leader nel suo settore, quello del transportation, con un incredibile crescita nell’espansione del suo business nel Nord America; abbiamo portato la nostra esperienza con la creazione di un network conoslidato di magazzini e mezzi di trasporto attraverso il Canada e gli U.S.A, fino al raggiungimento delle soluzioni porta a porta”.

All’apparenza sembrerebbe una sposnorizzazione territoriale priva di ogni significato; il transportation con il sailing non sembra essere compatibile; invece l’idea di identificarsi con gli stessi valori, non della vela, ma di questa regata, con la coincidenza geografica della mission e l’obiettivo di raggiungere obiettivi internazionali più ambiziosi (come le Olimpiadi) ha portato questo gigante USA ad essere vicino al mondo della vela giovanile.

In Italia, molto probabilmente, la vela giovanile non viene ancora percepita come uno sport internazionale, dalle molteplici attività di sviluppo del business: probabilmente manca ancora dell’adeguata visibilità.

Share