Quando scommettere su un campione vuol dire attendere

Alcuni marchi di abbigliamento specializzati nella vela non hanno tanto difficoltà nel vestire atleti con capi “fashion” quanto nella ricerca e sviluppo per la realizzazione di materiale tecnico efficiente. I veri ricavi infatti si ottengono con capi che siano di moda, “lifestyle” anche con un cenno di stile marino non con la realizzazione di capi super tecnici.

YachtRacing.biz – Nel caso di Henri Lloyd non si parla ancora di abbandono del settore tecnico , anzi: infatti l’azienda ha recentemente annunciato un accordo con il Royal Ocean Racing Club (RORC) e la sponsorizzazione a lungo termine di Ben Ainslie significa che avranno la possibilità di mostrare il loro abbigliamento tecnico durante l’America’s Cup World Series come partner tecnico di Ben Ainslie racing (BAR).

Non c’è un gap temporale lungo tra gli eventi ACWS. La prima gara del team Ben Ainslie Racing sarà in agosto a San Francisco dopo che Ainslie avrà gareggiato alle Olimpiadi. Ma la strategia di Henri Lloyd è sicuramente a lungo termine con clausole “lasche” verso la concorrenza; infatti Ainslie è stato recentemente protagonista della campagna Adidas come uno della squadra olimpica inglese e ha indossato la maglia PUMA quando ha regatato per ORACLE Team USA nella Coppa America. Tutto questo perché? Perché il vero obiettivo a lungo termine termine è essere fornitori tecnici di un team britannico di Coppa America con Ainslie al timone nella prossima edizione, e per questo motivo che il contratto di sponsorizzazione di Henri Lloyd prevede delle clausole molto, ma molto a lungo termine. Ne vale la pena? Probabilmente si perché vuol dire scommettere sul fuoriclasse inglese.

 

 
 
Share