Sea Future 2010, La Spezia capitale delle tecnologie

È stata presentata alla Camera di commercio della Spezia la seconda edizione di “Sea Future: mare e nuove tecnologie” che aprirà i battenti il 13 ottobre.  La fiera internazionale è dedicata alle innovazioni in campo nautico, marittimo e oceanografico e si svolge nell’ambito dell’accordo di programma fra Istituto commercio estero, Regione e Liguria International. Partecipano oltre cento espositori su una superficie di 2500 metri quadrati: imprese, centri di ricerca, aree marine protette, distretti, consorzi, studi professionali.

Saranno presenti le maggiori imprese italiane e straniere: Canada, Cina, Francia, Paesi Bassi, Regno Unito, Russia, Stati Uniti, Svezia. Le aziende operano in ambiti diversi: dalla strumentazione, sistemi e automazione, alla telemedicina, robotica, subacquea, progettazione e design, ambienti e materiali. Presenti con un proprio stand anche Ucina e Rina, il gruppo che opera nel campo della classificazione navale, nella certificazione e nei servizi all’industria. Fra i centri di ricerca, il Centro supporto sperimentazione navale della Marina Militare, l’Enea – centro ricerche ambiente marino, Ismar-Cnr, l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia e il Nurc, il Centro della Nato per la ricerca subacquea. Gli stand proporranno video e laboratori: l’Acquario di Genova punterà sui delfini. Saranno presenti anche numerosi Enti-Parco.
Share