Anche dal Governo attenzione per i porti

Il consiglio dei ministri ha approvato lai riforma dei porti.  Con le modifiche apportate vengono rafforzati i poteri di controllo delle capitanerie. 
Per  Altero Matteoli, ministro delle Infrastrutture e trasporti, rafforza i poteri delle Autorità portuali, conferendo nuovi compiti razionalizzando la governance del settore. Ma in particolare introduce novità sul recupero delle aree dimesse per lo sviluppo della nautica da diporto; razionalizza il regime delle concessioni.
Lo stesso Matteoli ha sottolineato che il testo varato risente di alcune imposizioni del ministro dell’economia, Giulio Tremonti, il quale ha posto il veto sull’autonomia finanziaria dei porti. 
Nei prossimi mesi si vedrà, probabilmente, un’evoluzione del testo nella discussione parlamentare. 
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *