Bruno Troublé, lettera aperta dal sapore di Auld Mug

Lettera aperta alla Nuova Zelanda scritta da una leggenda della Coppa America: Sir Bruno Troublé. Il principale magazine neozelandese, NZHerald, ha pubblicato oggi una lettera scritta dall’inventore della Louis Vuitton Cup: Bruno Troublé. “Sarebbe una gioia immensa vedere che Emirates Team New Zealand finisse il lavoro iniziato nel 2007 con la vittoria della Coppa America’s 2017 alle Bermuda. La ricca storia sportiva della squadra di NZ nell’evento è già da celebrare, ma se dovessero conquistare questa vittoria in Bermuda, contro incredibili probabilità, sarebbe sicuramente il massimo risultato”. Così inizia la lettera carica di amore per lo sport della vela in generale e per la Coppa in particolare, da parte di colui che ha guidato 3 sfide francesi in Coppa. 

 

“Durante questa campagna ho guardato da lontano con totale ammirazione per la squadra. Sotto la guida di Grant Dalton e Matteo de Nora questa squadra è estremamente forte. È una squadra composta da coraggiosi figli della Nuova Zelanda che mostrano incredibile forza mentale, resistenza e impegno. Quale eccezionale ambasciatori sono questi uomini per la Nuova Zelanda. Sono un piccolo Davide contro un “gigante” Golia. E ‘stato un movimento audace e intelligente per mettere i giovani campioni di videogiochi – e grandi marinai – sul posto di lavoro piuttosto che esperti come Sir Ben o James Spithill. Questo è uno sport completamente nuovo, dove la reattività immediata è la chiave e non le tattiche previste.

Il credito dovrebbe anche essere dato all’altra metà del motivo per consentire la posizione forte della squadra di NZ nella Coppa oggi: la facoltà incredibile (e unica) dei neozelandesi a pensare al di fuori degli schemi.  Il sistema di ciclismo ha dimostrato che è perfettamente funzionale, sicuro e funziona meglio dei supporti tradizionali di grinder.

Il sistema di taglio di ala di Glenn Ashby è un altro tratto di ingegnosità. Ashby potrebbe essere australiano, ma la capacità di Kiwi di fornire soluzioni innovative alle vecchie problematiche è qualcosa che il mondo ha visto in passato attraverso le azioni dei leggendari neozelandesi come Bruce McLaren, Sir Peter Blake, Sir Edmund Hillary e molti altri.

Sono sicuro che continueremo a vedere questa creazione nazionale unica negli anni a venire.

Vai Nuova Zelanda! Non solo la squadra, ma il paese.

Portare la Coppa indietro dove appartiene e cambiare immediatamente la regola di nazionalità. Questo è qualcosa che, a colpo d’occhio, è stato un errore da non fare nel 2000. 

Bruno Trouble

– Tre volte skipper francese nella Coppa America, creatore della Louis Vuitton Cup nel 1982. Capo dell’organizzazione stampa America’s Cup per 20 anni (1983 a 2003).

– Membro della Hall of Fame della Coppa America e presentato nel 2003 con l’Ordine di Merito della Nuova Zelanda.

– The Trouble familly possiede TARA (ex Seamaster), la barca di Sir Peter Blake che arriverà ad Auckland in pochi giorni.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *