Inizia una nuova stagione olimpica per il CC Aniene

Archiviato il quadriennio olimpico 2009-2012, la rinnovata squadra agonistica della Sezione Vela del Circolo Canottieri Aniene è pronta a riprendere il cammino in vista dei prossimi Giochi Olimpici di Rio de Janeiro, in programma nel 2016. Dieci equipaggi, diciannove atleti, cinque classi: sono i primi numeri della squadra agonistica del Circolo Canottieri Aniene, rinnovata e pronta ad affrontare un nuovo quadriennio olimpico che sfocerà nelle selezioni per le Olimpiadi di Rio de Janeiro, in programma in Brasile dal 5 al 21 agosto 2016. Gioventù, entusiasmo, talento e cultura del lavoro sono le fondamenta su cui si basa l’attività della squadra del rinomato circolo romano, team che sotto la direzione di Giancarlo Gianni ha già iniziato il lavoro di preparazione in vista di un quadriennio che sarà ricco di allenamenti intensi e di appuntamenti agonistici di alto livello che coinvolgeranno tutti gli equipaggi della squadra, juniores compresi.
Punte di diamante del team del Circolo Canottieri Aniene saranno l’equipaggio femminile del 49er FX formato da Giulia Conti e dall’atleta dell’Aeronautica Militare Francesca Clapcich, reduci da un ottimo quinto posto conquistato all’Isaf World Cup di Miami, prima uscita ufficiale in una regata di Coppa del Mondo, e il campione Italiano in carica della classe Laser Alessio Spadoni, che la settimana scorsa, a Trieste, si è subito imposto nella prima regata della stagione, il Trofeo Ammiraglio Vittori, riservato alle classi Laser standard e radial.

Da seguire con attenzione anche l’equipaggio della classe 49er formato da David Bondì e Federico Gaspari, due ottimi timonieri, già l’anno scorso ai vertici della ranking nazionale della classe, che hanno deciso di unire le forze, mentre è davvero nutrita la flotta della classe 470, con ben quattro barche dell’Aniene in acqua: gli equipaggi femminili juniores Roberta Caputo-Giulia Paolillo ed Elena Berta-Alice Sinno, rispettivamente prime e terze alla recente regata Nazionale 470 di Pesaro, e gli equipaggi maschili Francesco Falcetelli-Enrico Clementi e Simone Spina-Matteo Bernard.

Il Circolo Canottieri Aniene sarà inoltre presente anche nella neonata classe olimpica mista Nacra 17, che segna il ritorno di un catamarano ai Giochi dopo l’epopea del Tornado, con ben tre equipaggi – Francesco Porro-Caterina Marianna Banti, Ferdinando Trambaiolo-Carlotta Gianni e Francesco Sabatini-Viola Monaci – che hanno iniziato da pochi giorni, dopo un anno di allenamenti con catamarani dalle caratteristiche simili, a prendere confidenza con le nuove barche appena arrivate in Italia.

“Tutti i ragazzi hanno già iniziato a lavorare intensamente”, ha sottolineato Giancarlo Gianni, responsabile della Sezione Vela del Circolo Canottieri Aniene, “e gli ottimi risultati delle prime regate dell’anno confermano che siamo sulla buona strada, anche se da qui a Rio il lavoro è ancora lunghissimo e altrettanto duro, quindi è meglio non farsi illusioni. La squadra è un ben assortita, possiamo contare su equipaggi più esperti, come quello formato da Giulia Conti e da Francesca Clapcich, entrambe reduci dai Giochi di Londra, e da ragazzi di grande avvenire, quindi sono certo che le soddisfazioni non mancheranno. L’importante è che tutti lavorino con serietà e impegno, altrimenti non si va da nessuna parte”.

Share