Lo sport mondiale rinnoverà le proprie cariche dopo un quinquennio

Lo slittamento dei Giochi Olimpici determinerà per la prima volta nella storia Consigli Federali quinquennali. Ma anche i consigli nazionali e internazionali voleranno direttamente al 2021, dopo i Giochi di Tokyo.

Ogni anno subito dopo le Olimpiadi tutte le cariche federali, nazionali e mondiali vengono rinnovate con assemblee elettive. E’ il caso del presidente del CIO (Comitato Olimpico Internazionale) ma è anche il caso del CONI (Comitato Olimpico Nazionale) così come è per la World Sailing (Federazione Mondiale della Vela) e per la Federazione Italiana Vela. Subito in cascata, non appena un nuovo consiglio federale sale in carica si avviano le elezioni territoriali e nel caso della vela, dell’elezione nelle 15 zone.

Sebbene non sia particolarmente amato lo slittamento gioca a favore del presidente WS, il danese Kim Andersen che per buona pace di tutti sarà alal guida per tutto il 2021.

RINNOVO DELLE CARICHE FEDERALI

In casa Italia tutto ciò sarà un’occasione per Giovanni Malagò di programmare un terzo mandato, ma anche per Francesco Ettorre che dovrà programmare il futuro della vela nostrana dopo le Olimpiadi. Tutto questo possibilmente portando a casa delle medaglie che da tanto tempo mancano in casa Italia.

Anche a livello territoriale i presidenti zonali con relativi consigli federali rimarranno in sella, sperando in un nuovo mandato 5+3. Infatti il successivo mandato molto probabilmente tornerà nella regolarità olimpica quadriennale.

Di seguito il quadro di zona

Presidenti Comitati Di Zona

LO SCHIAVO FRANCESCO

MAZZONI FABIO MARIO

LA TEGOLA ALBERTO

BELGRANO GIANNI ANDREA

LEONARDI ANDREA

CORTESE MASSIMO

D’AMICO GIUSEPPE

COLELLA VALENTINA

ZAPPULLA FRANCESCO

GUIDOTTI DOMENICO

GRACIOTTI VINCENZO

COLLINA PAOLO

PAPPAGALLO FRANCESCO

FILIPPI ADRIANO

BERGAMASCHI RODOLFO