Distretto Nautico della Puglia, presentato il progetto

Presentazione ufficiale ieri, alla Camera di Commercio di Brindisi del Distretto produttivo della nautica da diporto in Puglia progetto pugliese.

«Ildistretto della nautica da diporto in Puglia è una grande opportunità per lenostre imprese». Giovanni Brigante, presidente della Camera di commercio diBrindisi ha aperto così, nella Sala Verde dell’ente, la presentazione ufficiale.«Approvato dalla Regione Puglia rispettando una delle peculiarità del nostroterritorio. La costa pugliese lunga 760 chilometri è in grado di ospitarecantieri, rimessaggi, porticcioli, un’attività economica di pregio».

«Idue distretti, quello aerospaziale e della nautica da diporto – ha aggiuntol’assessore al Comune di Brindisi, Mauro D’Attis – rappresentano un esempiovirtuoso di governo del territorio. Siano riusciti a creare intorno alle dueiniziative passione e il giusto rapporto tra enti locali e rappresentanze delmondo della produzione e associazioni di categoria».

«L’Autoritàportuale – ha affermato il segretario generale dell’Ente – farà la sua parte.Dopo l’ampliamento della circoscrizione ottenuta con decreto ministeriale, orabisognerà, d’intesa con il consorzio Asi e il Comune avviare le procedure peril nuovo piano regolatore del porto dove prevedere le istanze anche dellanautica da diporto». Enzo Caforio ha quindi illustrato il cammino compiutodall’idea del distretto della nautica da diporto.

«Stasera- ha sostenuto Marcello Rollo, consigliere regionale di Forza Italia – vogliostrappare due impegni: coinvolgere nel distretto i presidenti anche delleAutorità portuali di Taranto e Bari e i porti e i porticcioli pugliesi; e cheSandro Frisullo vice presidente della Regione convinca realtà baresi che ilsalone della nautica in Puglia è solo e soltanto quello che si sta tenendo aBrindisi». 

Share