All’Argentario inizio della seconda manche con libeccio

Domenica 13 Gennaio ha avuto inizio la seconda manche del 38° Campionato  Invernale dell’Argentario . Giornata tipicamente invernale con cielo plumbeo che non prometteva nulla di buono vento da sud oscillante tra 15-20 nodi e mare formato. La prima prova prendeva il via puntualmente alle ore 11 e veniva portata a termine velocemente data l’intensità del vento. La Giuria posizionava il campo di regata a ridosso della costa e dell’Isolotto d’Ercole, per cercare di ridurre l’effetto del vento e delle onde.
Così la classifica nelle varie categorie
IRC Regata
“VANI TE’” il Grand Soleil 43 di Mario Aquila che precedeva sul traguardo “LUDUAN” il Grand Soleil 46 di E. De Crescenzo e “ROMA GP” il GP 42 di Giangi Serena.
 
ORC
Primo “LUDUAN” di De Crescenzo, seguito da “ROMA GP” e da “RAZZA CLANDESTINA il First 40,7 di Leonardi Landi. “LUDUAN” ha un equipaggio composto da tutti ragazzi toscani (prevalentemente di Porto Ercole) che per l’occasione aveva al timone Paolo Semeraro.
 
IRC Diporto
Primo “SETTIMO CIELO III” il Grand Soleil 45 di Filippo Martini seguito da “Colpo d’Aria” il Grand Soleil 45S di Antonio Turicchi e da “BARUFFA CUBE” il Comet 50 di Giulio Maria Apollonj Ghetti.
 
La pioggia intensa, la grandine e la crescita del vento (fino a raffiche di circa 30 nodi), e mare formato con onde fino a 3 metri inducevano molti concorrenti al ritiro, specialmente nella categoria IRC Diporto; sfortunata “LUDUAN” costretta a rientrare in porto per una cima nell’elica, cosicché la seconda prova si concludeva con la vittoria di “ROMA GP” di Serena, sia nella categoria IRC Regata davanti a “MAGICABULA 2” il First 40,7 di Alessandro Vistolisi sia nella categoria ORC (ritirati tutti gli altri).
 
Nella categoria Diporto portava a termine la prova e vinceva solo “SETTIMO CIELO III” di Filippo Martini.
Rientrati a terra tutti alla sede del CNVA a godersi il pasta party organizzato dello chef  Massimiliano.
Prossimo appuntamento domenica 27 Gennaio.
Share