Anche per il Feva un grande freestyle

Annunciato come uno degli eventi più innovativi della stagione 2011, il 1° Campionato Vela Freestyle, in programma a Brenzone (VR) il 16 e 17 luglio, si è rivelato un successo già dopo la prima giornata, un evento di grandi emozioni in acqua e tanto divertimento a terra per il pubblico accorso numeroso. La giornata di sabato è stata caratterizzata da vento da sud (Ora) che ha soffiato fino a metà pomeriggio a 10-12 nodi, tempo utile per concludere le regate degli Junior (nati dopo fra il 1993 e il 1996), che si affrontavano con gli RS Feva,  e determinare i quattro semifinalisti nella classe Senior (nati prima del 1993) che gareggiava con gli RS 100.  Nella classe RS Feva si è imposto l’equipaggio composto da Matteo Pilati (Circolo Vela Toscolano Maderno ) e Mattia Duchi (Circolo Fraglia Vela Riva), già bronzo al Mondiale RS Feva 2010 e primo all’Italiano 2010 Under 16, prossimamente impegnati in Olanda a fine mese per il Mondiale RS Feva.

La vittoria dopo una battaglia al cardiopalma contro i combattivi neo-campioni italiani Andrea Dall’Ora-Gianluca Virgenti del Circolo Vela Gargnano lungo l’innovativo percorso parallelo con due bordi di bolina e due di poppa. I due equipaggi si erano qualificati per la finale dopo aver eliminato gli equipaggi Bergamo-Dubbini e Stocchero-Togni nella semifinale della regata di flotta, iniziata alle 14,30 per gli otto equipaggi in gara con la prima delle due fasi eliminatorie, ciascuna con quattro equipaggi in acqua.

“E’stato molto divertente, soprattutto il bordo di poppa nella regata di flotta” – ha dichiarato Matteo Pilati, dopo la vittoria, “ma ancora più emozionante il parallelo della finale” – ha aggiunto Mattia Duchi. “il percorso parallelo è nuovo e ci siamo divertiti -” il commento dell’equipaggio Dall’Ora-Virgenti.

Domani le seminali con gli RS 100 per la classe Senior, con quattro velisti di quattro diverse nazionalità in acqua per lo scontro che vale la finale: Paul Child (UK) contro Marcelo Saguier (ARG), allenatore ad Atene delle olimpiche argentine, lo sloveno Carlo Hmelijak, più volte Campione del mondo Junior 470 e olimpionico, contro l’italiano Luca Bursic, Campione del mondo Optimist e 420.

Nella classe Senior i sedici partecipanti si sono affrontati nelle fasi eliminatorie della regata di flotta suddivisi per la prima in quattro gruppi da 4 e in due gruppi sempre da 4 per la seconda.

La vittoria negli XKite è andata a Stefano Rizzi (tre campagne di Coppa America, una partecipazione alla Whitbread e alla Volvo Ocean Race e la vittoria del Fastnet e dell’Admiral’s Cup nel 1995), che si è imposto su Bergamaschi, Clementi e Marconi.

La regata, organizzata da Eurosaf (Federazione Vela Europea – www.eurosaf.org), dallo Yacht Club Acquafresca di Brenzone e dalla Federazione Italiana Vela, si è svolta con il sostegno di Marine Pool, sponsor dell’evento e fornitore dei  giubbotti agli atleti, con il supporto di Rs Sailing e Boattech (www.boattech.it) di Brenzone (V), importatore delle derive RS in Italia. Gli RS Feva e gli RS 100 utilizzate per la regata sono state messe a disposizione dallo Yacht Club Acquafresca.

Grande soddisfazione al termine della giornata anche da parte di Eurosaf. “Per noi è fondamentale trovare sempre formule innovative per appassionare i giovani alla vela. Il successo di questa prima edizione con atleti inglesi, tedeschi, sloveni, argentini, svedesi e italiani è un ottimo segnale” ha detto Marco Predieri, Presidente di Eurosaf, “che lascia ben sperare per il futuro, un buon punto di partenza per il nostro impegno in nuove iniziative a livello europeo  a favore della vela giovanile”.

Share