barche idrogeno emirates team new zealand

Barche a idrogeno alla 37esima America’s Cup? Ecco il progetto di Emirates Team New Zealand

La 37esima edizione dell’America’s Cup si preannuncia interessante. Da diversi punti di vista. Le barche a idrogeno, infatti, potrebbero essere tra le protagoniste. A quanto pare, i progettisti di Emirates Team New Zealand, che ha vinto la 36esima edizione della Coppa America, stanno lavorando su un prototipo di barca da inseguimento alimentata a idrogeno, da costruire presso la sede di costruzione del team di North Shore, in grado di supportare un AC75 in tutti gli aspetti di una campagna di Coppa America.

Una volta lanciato e verificato il prototipo – e con il supporto del Challenger of Record, Ineos Team Uk – è possibile che il protocollo per la 37esima America’s Cup contenga una disposizione secondo cui tutte le squadre devono utilizzare barche di supporto alimentate a idrogeno. Ciò si applicherebbe anche all’evento 20+ e alle barche di supporto alla regata che avranno un impatto considerevole sulla riduzione del consumo di combustibili fossili durante l’evento.

barche idrogeno emirates team new zealand

Il ceo di Emirates Team New Zealand, Grant Dalton, ha dichiarato: “Emirates Team New Zealand continua ad essere in prima linea nell’innovazione e intendiamo guidare davvero la curva di sviluppo di una tecnologia nuova e pulita nel settore nautico. La nostra speranza è di poter realizzare un grande cambiamento verso l’energia a idrogeno e una dichiarazione di zero emissioni per l’industria. Questa iniziativa non è priva di rischi, in quanto abbiamo criteri operativi molto specifici all’interno del team e dell’America’s Cup, quindi non è un’impresa da poco”.

Il direttore tecnico, Hugh Reynolds, che sta guidando il progetto per AFCryo, ha detto: “Come organizzazione lavoriamo nel campo della criogenia e delle soluzioni di tecnologia pulita da 17 anni. Siamo un forte sostenitore dell’idrogeno verde e produciamo sistemi di produzione di idrogeno in Nuova Zelanda. E’ entusiasmante lavorare con Emirates Team New Zealand su una curva di sviluppo e una tempistica così aggressive per fornire stoccaggio ed energia a idrogeno. L’opportunità di contribuire a un progetto così entusiasmante si allinea perfettamente con la nostra visione dell’energia futura sostenibile”.

barche idrogeno emirates team new zealand

Ineos Team Uk e Sir Ben Ainslie sono dietro la spinta verso l’energia a idrogeno in acqua. “Per quasi due secoli – ha detto Ainslie – l’America’s Cup ha spinto i confini nel design e nell’ingegneria, garantendo al contempo che l’innovazione avvantaggi l’industria nautica in generale. Con così tanti investimenti nell’idrogeno in tutto il mondo, il passaggio a barche da inseguimento, alimentate a idrogeno, potrebbe rivelarsi una soluzione sostenibile e pratica per il futuro dell’industria nautica, supportando al contempo gli AC75 che stanno raggiungendo velocità superiori ai 50 nodi”.

Terry Hutchinson, skipper e direttore esecutivo del New York Yacht Club American Magic, ha dichiarato: “E’ impressionante vedere come l’innovazione rimanga la forza trainante dell’America’s Cup dopo 170 anni di regate. Sosteniamo gli sforzi del Defender per applicare le proprie capacità di innovazione delle prestazioni a una tecnologia sostenibile e rispettosa dell’ambiente”.