Wingman

Come funziona Wingman, la suite software per gestire una “barca volante”

Il pacchetto software Wingman permette di gestire e ottimizzare il funzionamento di un Foiler, una “barca volante”. Lo si può trovare sul Flying Yacht progettato e prodotto da Enata Marine. Ma come funziona?

Wingman

Per il 10 metri Foiler di Enata Marine, presentato per la prima volta nel 2018 e in grado di navigare a 1,5 metri sopra le onde a 40 nodi, serviva un sistema di gestione di bordo sofisticato per il controllo totale della navigazione. E’ così nato il pacchetto software Wingman.

Wingman

Il direttore di Enata, Aloïs Vieujot, ha spiegato: “Quando stavamo sviluppando il Foiler c’erano così tanti sistemi complessi che abbiamo dovuto sviluppare il nostro sistema integrato e la nostra suite di software di gestione. Prima avevamo un tavolo pieno di dispositivi elettronici che entravano nella barca. Ora tutto è gestito da un chip di computer collegato a tutti gli attuatori e oltre 200 sensori su tutta la barca”.

Wingman

L’elegante interfaccia del cruscotto fornisce dati dettagliati su tutti i principali indicatori come velocità, giri motore e consumo di carburante, nonché i sistemi di ancoraggio, illuminazione e serbatoio. I dati dei sensori che vengono gestiti attraverso il software Wingman sono costantemente monitorati per sviluppare una diagnostica che faciliti la manutenzione preventiva tramite un programma di check-up che avvisa anche l’utente in caso di cambiamenti nella salute quotidiana dei sistemi. Enata Marine può persino monitorare l’imbarcazione tramite il cloud, emettere rapporti sullo stato di salute e informare il proprietario dell’imbarcazione quando è prevista la visita di un tecnico.

Wingman

Il cuore del sistema è caratterizzato dal microcontrollore di Enata, che consente al sistema Wingman di “imparare” dalle condizioni precedenti. Parte del Wingman è un computer che memorizza tutta la telemetria e la invia al cloud. Secondo quanto spiegato dal direttore di Enata, “i proprietari possono scaricare aggiornamenti software over-the-air e scegliere di condividere i dati dello yacht con noi sul cloud, quindi se c’è un problema possiamo prima provare a risolverlo da remoto. La nostra esperienza è che la maggior parte dei problemi può essere effettivamente risolta via etere, il che è molto più economico e migliora notevolmente l’esperienza del cliente. Molte funzioni possono essere gestite anche tramite smartphone, come accendere i motori, cambiare velocità e rotta, inserire il pilota automatico”.

Wingman

L’analisi dei dati si traduce in strumenti per l’ottimizzazione delle prestazioni e del funzionamento dei sistemi di bordo. Circa 300 valori sono condivisi a una frequenza di 100 Hz (32.000 campioni/secondo), producendo una grande quantità di informazioni che possono essere utilizzate per ridurre al minimo il consumo di carburante. Enata Marine sta anche lavorando per introdurre aggiornamenti volti a migliorare ulteriormente la stabilità per un maggiore comfort con il mare mosso.

Wingman

L’efficienza intelligente e il design intuitivo del sistema Wingman sono tali che Enata Marine ha suscitato grande interesse nel settore marittimo, tra costruttori di barche, produttori di motori, gestori di flotte nell’industria petrolifera e del gas e servizi di guardia costiera. Ma il sistema può essere utilizzato anche su altri yacht, tanto che la società prevede di renderlo disponibile come pacchetto autonomo. In merito, il direttore di Enata ha spiegato: “La cosa principale è sapere quali parametri devono essere monitorati e come interpretare i dati per una crociera più efficiente ed economica e per fornire un’esperienza cliente ricca e senza soluzione di continuità”.

Wingman