Il CVG è sempre sulla cresta dell’onda anche per l’Europeo

Venerdì prossimo la sala del consiglio della Fondazione ASM di Brescia ospiterà la presentazione del Campionato Velico riservato alle flotte dei velisti con disabilità motorie che si correrà sul lago di Garda dal 24 al 29 maggio. Base delle regate saranno il porticciolo di Marina Bogliaco 2000 e le sale del Circolo Vela Gargnano. Certo non si può dire che il Circolo Velico Gargnano non sia sempre in fermento, ma soprattutto che sia in grado di comunicare ad alto livello tutti gli eventi. E’ bello quindi leggere i comunicati che descrivono la passione con cui si sta organizzando il Campionato Europeo dei velisti con disabilità motorie. Tutti eventi che contribuiscono all’economia del territorio.
BRESCIA – L’Europeo della vela per i disabili motori si avvicina. L’appuntamento è fissato a Boglaico di Gargnano dal 24 al 29 maggio.  Grande interesse stanno suscitando le imbarcazioni che saranno in gara. Si tratta degli “Access Dinghy”, scafi costruiti in Asutralia e distribuiti in Italia dalla Upsail di Verona. La gamma  delle imbarcazioni va da 2,3 metri  a 5,8 metri e il cantiere produttore ha fornito più di 1.800 barche in circa 20 paesi. L’ammiraglia della gamma di Access Sailing è rappresentata dallo  Skud 18, dove la sigla Skud sta per Skiff di Universal Design. Si tratta di una entusiasmante imbarcazione sportiva compatta con spinnaker asimmetrico, che è stata selezionata quale barca con equipaggio doppio per le Paralimpiadi 2008 e il 2012. I  progetti sono sviluppati utilizzando i principi del Universal Design, tutte le persone con e senza disabilità possono trarre piacere nell’utilizzo di tutte le imbarcazioni prodotte. Quattro delle imbarcazioni della gamma sono riconosciute dall’Isaf e, a livello mondiale, esiste una notevole attività sportiva, sostenuta dall’ Associazione di Classe Internazionale “Iaca”. Il cantiere australiano ha inoltre sviluppato una serie di accessori e attrezzature complementari per consentire la navigazione a vela accessibile a tutti. Tra i compiti della UpSail c’è anche di contribuire alla non-profit Access Dinghy Foundation e di promuovere l’organizzazione internazionale no profit Sailability.

45 EQUIPAGGI DI 10 Nazioni e la Coppa PAM-MARSILIO PASOTTI
All’Europeo sul lago di Garda (al largo di Bogliaco e Gargnano) saranno in gara 45 equipaggi di 10 Nazioni. La Coppa delle Nazioni sarà intitolata a “Pam” Marsilio Pasotti, grande sportivo bresciano, prima campione europeo nell’automobilismo poi armatore e regatante con la serie dei  “Cassiopea” (con la famiglia Nocivelli).  Le regate saranno co organizzate dal Circolo Vela di Gargnano e da Hyak Onlus. Godranno del patrocinio della Federvela Mondiale Disabili (IFDS), 14° Zona di Federvela, del Consiglio Regionale della Lombardia, della Presidenza della Provincia di Brescia, della Consigliera Provinciale di Parità, dell’Aod (Azienda Ospedaliera di Desenzano del Garda), “UpSail”, “Eos- Michele Dusi- la vela per tutti”, “Coop Archè” di Trento.

I “Partners Gold e Silver” sono la “Fondazione Asm di Brescia” (Gruppo A2A), Isomet,  Camozzi Group; i Suppliers (Fornitori ufficiali) Marina Yachting, Pastificio Avesani di Bussolengo (Verona), Garda Solar, Marina di Bogliaco 2000, Iab Brescia, Vini Scolari di Raffa di Puegnago, Il Sole Mio Energy Point di Desenzano del Garda; i Partner tecnologici e dei media con “Grooves”  e “Media Entertainement”, che hanno curato la canzone ufficiale “Goccia di mare” di Ivana Spagna, Superpartes  Innovation Campus Brescia, Made in Italy e Viva l’Italia Channel-Clandesteam Media; il Partner logistico Consorzio Riviera dei Limoni e dei Castelli. Social Partner sarà Croce Rossa  grazie alla delegazione provinciale di Brescia.

Le regate dell’Europeo e di tutta la stagione agonistica del Circolo Vela Gargnano saranno riprese dalle telecamere di Made in Italy (Sky 820), Viva l’ Italia (Sky 830) per il contenitore “ 100Eventi del Garda” , le cui sequenze sono diffuse anche su Intelsat, Eurosat e negli Usa sulla pay tv “ Italo.Tv”

LA SQUADRA AZZURRA

A difendere i colori azzurri ci saranno due del team paralimpico del triplo Sonar (hanno già qualificato l’Italia per Londra con lo skipper gardesano Giorgio Zorzi) e che sono il velista bresciano Massimo Dighe (di Chiari), portacolori delle Fiamme Azzurre, e la dama romana Paola Protopapa della Canottieri Aniene, già oro nel canottaggio alle Olimpiadi di Pechino. Dighe e Protopapa porteranno sul loro 303 ,“Penna Assicurazioni, l’emblema dell’ABE, l’Associazione Bambino Emopatico che, ogni anno a settembre, promuove proprio sul Garda la “Childrenwindcup”, gara di vela che vede protagonisti i ragazzi dei reparti di Onco-Ematologia  dell’Ospedale dei Bambini di Brescia. Il “Lions Club Arco-Riva” supporterà il singolista trentino Paolo Baldo.  Luca Mantovani sarà  il singolista del team di “Eos la vela per tutti-Michele Dusi” di Verona, progetto di riabilitazione che lavora con l’Opera don Calabria di Negrar. Il navigatore oceanico vicentino Andrea Stella, promotore del maxi catamarano “Spirito di Stella”, sarà in gara con uno “Skud 18”. Sempre in questa classe ci sarà l’equipaggio dell’Avas di Lovere del lago d’Iseo  con l’equipaggio composto da Marco Gualandris e Marta Zanetti, allenato dal tecnico gardesano Giulio Comboni.



LE TANTE NOVITA’
Barche elettriche per i fotografi, bici elettriche per gli organizzatori, passerelle e gru per i velisti disabili del prossimo Campionato d’Europa. L’approdo sarà il format di una Legge quadro nazionale e regionale per riservare ai disabili e alla rispettive strutture il 3  per cento di tutti i porti italiani. Il Campionato d’Europa dei velisti disabili motori  sarà, per quanto possibile, un Evento ad “impatto zero”. Oltre a presentare una serie di soluzioni “accessibili” nell’ambito del diportismo e del turismo; per alcune giornate,  a seguire le regate, ci sarà  una barca con motore elettrico della Garda Solar (Rovereto), mentre l’organizzazione si muoverà con moto e biciclette elettriche fornite da “Sole Mio Energy Point” (Desenzano del Garda) nell’ambito del progetto “Una presa in giro per il lago”,  dove per presa si intende – quella per le ricariche delle batterie.
La barca elettrica, che compatibilmente con le esigenze di spazio imbarcherà i reporter delle tv,  si chiama «Gs4» e Viene prodotta dalla Garda Solar di Rovereto (Trento). Il prototipo ha già vinto un primo premio, lo Start Up Business. È spinto da un motore elettrico da 1 kW che gli consente di navigare in assoluto silenzio fino a 5 nodi (circa 10 km/h), con un’autonomia di un’intera giornata. Gs4 è costruita in polietilene riciclabile di ultima generazione. Per quanto riguarda gli spazi “accessibili” in occasione dell’Europeo sarà collaudata la nuova passerella realizzata da “Isomet” (con le gru fornite dalla Up Sails di Verona), larga più di un metro, quindi utilizzabile da qualsiasi tipo di carrozzina per disabili. La nuova struttura è collocata all’interno dello “Scivolone-Diamante”,  spazio  che il Circolo Vela Gargnano ha realizzato per la sua attività in ambito promozionale delle scuole veliche e dei progetti di vela terapia. La nuova base diventerà il fulcro delle future iniziative, le lezioni per i giovanissimi, gli eventi promozionali con le scuole medie di Gargnano e Tignale,  gli allenamenti della squadra giovanile della zona del Garda del doppio 4.20 e del singolo Laser.
Share