Il SEATEC & COMPOTEC MARINE 2022, eventi carichi di ESG

L’edizione di quest’anno a Carrara sarà carico di interesse, legato a tematiche di ESG: environment, sustainability and government. Il 18 marzo sarà la giornata dedicata al riciclo dei materiali e alla fruibilità della disabilità della nautica. Infatti questa edizione di Seatec e Compotec Marine 2022 ha scelto di dedicare due convegni,  a temi molto attuali e di grande rilevanza: 1 Riciclo e riuso dei materiali e 2 Nautica e disabilità : progetti, proposte e realizzazioni

Seatec, Compotec

Il 18 marzo, alle ore 10.15 si terrà il primo convegno, dedicato a uno dei temi più attuali, non solo nel settore della nautica :  Riciclo & Riuso dei materiali compositi, presenterà dei casi che hanno già suscitato un grande interesse non solo in ambito nautico.

La Dott. Laura Saviano, co-fondatrice e General Manager di Korec, azienda toscana che ha sviluppato un processo per recuperare resine e fibre utilizzate nei materiali compositi, particolarmente per il settore nautico illustrerà: «Korec, un modello industriale e sostenibile per l’ambiente di riciclo della vetroresina, ancora inesistente in Europa »Trovare una soluzione attuabile, amica dell’ambiente e economicamente sostenibile per riciclare i GFRP è fondamentale per la produttività e per essere competitivi sui mercati internazionali. La dott. Saviano racconterà come, dopo anni di ricerca, Korec ha sviluppato il processo industriale che permette di riutilizzare le fibre di vetro e soprattutto le resine utilizzate nel materiale composito.

Obiettivo di questo progetto è proporre un modello industriale e sostenibile per l’ambiente di riciclo della vetroresina, ancora inesistente in Europa. Smantellamento, smaltimento e riciclo della vetroresina utilizzata nella nautica per la realizzazione delle imbarcazioni. La struttura « aperta » del convegno, permetterà un continuo scambio di idee, non solo fra i relatori ma offrendo anche al pubblico la possibilità di interagire con i relatori e acquisire una migliore comprensione dei più recenti  sviluppi della tecnica e dei materiali.

Una formula che in altre occasioni ha  ottenuto molto successo e ha suscitato grande interesse tra i progettisti e i tecnici del settore nautico. Seguirà l’intervento di Fabio Bignolini NL Comp : «rComposite : un nuovo composito riciclabile per la nautica da diporto » . Una resina termoplastica e fibre naturali per garantire un fine vita sostenibile alle nuove imbarcazioni a vela e a motore.  

In chiusura, Sergio Abrami, yacht designer di lunga esperienza nella progettazione e costruzioni di imbarcazioni non solo in materiale composito, parlerà di un tema a lui assai caro : «Solid GRP vs Sandwich dal punto di vista del riciclo» Saranno valutati e confrontati i materiali, con un approfondimento dedicato ai materiali utilizzati nella costruzione nautica in funzione dello smantellamento e riciclo dei componenti delle imbarcazioni.

Chairman del convegno, L’arch. Simonetta Pegorari, che da anni si occupa di comunicazione per la nautica e l’industria dei materiali compositi. Giornalista di Nautech, Jec Magazine e Macplas