La nautica in cifre 2021: il settore dei superyacht

Quando si parla di superyacht non sappiamo mai quanto “super” siano: la definizione è legata alla loro lunghezza o meglio al tonnellaggio. Nel report di Confindustria Nautica c’è un capitolo specifico dedicato a questo settore che vede l’Italia leader a livello mondiale.

Infatti l’Italia rafforza anche nel 2022 la propria leadership mondiale nel settore dei superyacht. Il Global Order Book, elaborato da Boat International, posiziona ancora una volta l’industria italiana al vertice per gli ordini delle unità superiori a 24 metri, con 523 yacht in costruzione su un totale di 1024 a livello globale. L’Italia raggiunge così il massimo storico di ordini nel GOB.

Italia leader nel settore superyacht con una copertura del 51% del mercato globale

Come indicato nella figura la quota italiana rappresenta oltre la metà degli ordini mondiali, con il 51% del totale, con un incremento di 116 unità rispetto al 2021, corrispondente a una crescita del 28,5%. Turchia e Paesi Bassi seguono nella classifica, rispettivamente con 91 e 81 ordini. A livello di gross tonnage, il podio vede sempre l’Italia sul gradino più alto, con un totale di 184.845, seguita dalla Germania

Germania (103.371 GT per 20 progetti) e dai Paesi Bassi (95.552 GT). Il gross tonnage medio per gli ordini di queste tre nazioni è molto eterogeneo e rispecchia le rispettive specializzazioni: gigayacht per la Germania (media di 5.169 GT), megayacht per i Paesi Bassi (media di 1.274 GT) e superyacht per l’Italia (media di 353 GT)

Share