L’Eni mette a disposizione i terreni per il distretto

RAVENNA – Il distretto della nautica si avvia alla realizzazione. Raggiunto l’accordo tra istituzione ed Eni per la cessione di terreni. Si tratta di 55 ettari in via Trieste, l’area dell’ex Sarom. La società petrolifera cede 18 ettari gratuitamente all’Autorità portuale per le opere pubbliche. Altri 25 verranno venduti a prezzo convenzionato alle imprese per dare spazio ai cantieri nautici. Ulteriori 12 ettari saranno ceduti a prezzo di mercato per hotels e centro congressi.

Sono arrivate già 32 richieste per la zona dei cantieri. Le condizioni poste da Eni sono di avere 2 soli interlocutori nel processo di cessione, la certezza degli investimenti pubblici e che, entro 6 mesi, si apra il cantiere per le opere pubbliche. Pena la decadenza dell’accordo. L’investimento stimato è di 250 milioni di euro. Il ministero per lo Sviluppo economico ha messo a disposizione 25milioni.

Share