Bike Luna Rossa Prada Pirelli

Luna Rossa Prada Pirelli, all’asta due biciclette del team per il progetto “No plastic in the Ocean”. Come partecipare

Un progetto per combattere l’inquinamento marino. E’ questo “No plastic in the Ocean” di One Ocean Foundation, al quale il team Luna Rossa Prada Pirelli ha deciso di aderire mettendo all’asta due delle tre biciclette realizzate dall’azienda italiana TITICI e utilizzate durante gli allenamenti. L’asta durerà per tutto il periodo della Prada Cup fino a lunedì 22 febbraio.

All’asta per il progetto “No plastic in the Ocean” di One Ocean Foundation, volto a combattere l’inquinamento marino, due dei tre modelli F-DB02, personalizzati e firmati dallo skipper e team director di Luna Rossa Prada Pirelli, Max Sirena, e dai due timonieri, Checco Bruni e Jimmy Spithill.

Come evidenziato da una nota, le biciclette, costruite interamente in Italia, sono provviste di un telaio in carbonio che sfrutta una tecnologia che consente di assorbire fino al 18% di vibrazioni in più rispetto ai telai standard, mentre le ruote sono dotate di copertoncini Pirelli P ZERO™, da sempre utilizzati dal team nelle uscite di allenamento in bici.

Per partecipare all’asta e aggiudicarsi le due biciclette di Checco Bruni e Jimmy Spithill è sufficiente collegarsi sulla piattaforma Charity Stars entro il 22 febbraio 2021.

Il ricavato delle offerte verrà destinato al progetto “No Plastic in the Ocean” promosso da One Ocean Foundation. Nello specifico, ogni euro ottenuto contribuirà alla raccolta di 2 kg di rifiuti plastici che minacciano le coste dell’Oceano Pacifico. In collaborazione con associazioni locali, come Plastic Bank, i rifiuti verranno recuperati e reimmessi nel ciclo produttivo, favorendo in tal modo lo sviluppo di un’economia circolare locale.

Foto: © GIULIO TESTA