Olimpiadi PublicDomainPictures Pixabay

Olimpiadi: un’occasione per la vela italiana

In questi giorni tutti stanno ammirando le prestazioni dell’Italia alle Tokyo 2020 Olympics. Emerge chiaramente la nostra capacità di essere forti in tutte le specialità. Al giro di boa della prima settimana olimpica, il team Italia ha raccolto 20 medaglie. A Rio 2016 e Londra 2012, furono 28. Ma c’è un ma: ci manca l’oro. Infatti solo 2 le medaglie d’oro che segnano la bandiera italiana e l’Inno di Mameli sul podio. Molte testate enfatizzando di come siano venute meno le medaglie d’oro dal nuoto (maschile e femminile) e dalla scherma (maschile e femminile). Proprio gli sport che secondo molti studi sono i più social, quelli cioé più amati dal popolo dei social.

L’ITALIA DELLA VELA OLIMPICA: LE POSSIBILITA’ DI MEDAGLIE

L’Italia della vela ad Enoshima ha ottime possibilità di una medaglia d’oro nel Nacra 17, di un medaglia (al massimo argento) nel windsurf con Mattia Camboni e qualche briciola nel 470 maschile e femminile, senza dimenticare la brava Silvia Zennaro a 5 punti dalla medaglia di bronzo.

L’ITALIA DELLA VELA OLIMPICA: E’ GIUSTA UNA MEDAGLIA

Una grande opportunità per la vela italiana di non far rimpiangere i su citati sport e di far appassionare gli amanti dei social a questo sport. Ci contiamo, ce lo meritiamo, anzi se lo meritano Tita-Banti e Ganga Bruni insieme al presidente Ettorre. Adesso è fondamentale mantenere la concentrazione ed aspettare la regata di sabato di Mattia Camboni, domani. Forza Azzurri seguiamo l’onda e godiamo come hanno fatto le due bravissime e simpaticissime ragazze del canottaggio Federica Cesarini e Valentina Rodini, azzurre del doppio pesi leggeri, e secondo oro per l’Italia.

Classifiche olimpiche nella vela